Home News Cronaca Alitalia, si pensa a un potenziamento delle tratte aeree verso città straniere

Alitalia, si pensa a un potenziamento delle tratte aeree verso città straniere

Grandi riflessioni in casa Alitalia, che intende intensificare il collegamento aereo tra l’Italia e l’estero

Stuzzicante l’idea di potenziare il collegamento con Israele, dove la compagnia aerea sta riflettendo sulla necessità di lanciare nuove corse. Affascinante la proposta di collegare con un volo Malpensa a Tel Aviv, rispondendo a una concreta richiesta commerciale proveniente da molti clienti.

Sulla questione c’è ottimismo da parte di Nicola Bonacchi, Vice president Leisure Sales & International Markets at Alitalia: “Per ora è un progetto in fase di valutazione, ma potrebbe concretizzarsi nel mese di Aprile“.

Si guarda anche alle Mauritius, per potenziare un collegamento turistico molto richiesto in Italia e che attualmente sta decollando da Fiumicino solo dal 28 ottobre. Sempre Bonacchi ha detto: “Il governo mauriziano ci ha chiesto di dare continuità al collegamento e noi stiamo facendo alcune riflessioni“.

Investimenti pronti pure per le Maldive, meta turistica con altissima domanda e poco tenuta in conto da Alitalia negli scorsi mesi: attualmente il collegamento aereo vede solo due voli da Roma e Milano erogare il servizio, in un’attività poco competitiva sul mercato in confronto alla grande richiesta. Sempre Nicola Bonacchi ha commentato: “C’è una grossissima domanda: in passato è una rotta che abbiamo lasciato ai competitor, ma è un mercato con molta domanda e sul quale riusciamo a fare buoni profitti“.