Home News Cronaca Ancora violenze tra le mura domestiche: aggredisce la compagna dopo una banale...

Ancora violenze tra le mura domestiche: aggredisce la compagna dopo una banale lite

Roma. Ancora cinque arrestati nel fine settimana dalla Polizia di Stato.

Ancora cinque arrestati nel fine settimana dalla Polizia di Stato. 

Ad Ostia, a finire in manette per resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale, è stato F.F., un romano di 31 anni, con vari precedenti di Polizia, che, completamente ubriaco, ha opposto resistenza agli agenti della Polizia di Stato intervenuti in via  Giuseppe Molteni in ausilio al personale del 118. L’uomo, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari,  intorno alle 18.00 di venerdì scorso, ha aggredito l’ex moglie per motivi legati all’affido del figlio minore. Refertata, ha riportato 10 giorni di prognosi per i traumi riportati. Al termine degli accertamenti l’uomo è stato anche denunciato per lesioni personali.

Al Casilino invece, gli agenti della Polizia di Stato, hanno arrestato per evasione D.G.D., di 46 anni. Intervenuti in via Aragona per una lite tra coniugi, i poliziotti, hanno accertato che l’uomo, risultava essere sottoposto alla misura degli arresti domiciliari in una località fuori provincia.

E’ stato invece arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, F.C., romeno di 43 anni che, durante una lite per futili motivi, ha aggredito la compagna procurandole contusioni nella parte toracica e giudicata guaribile con 10 giorni di prognosi. Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Tivoli, dopo le formalità di rito, hanno condotto l’uomo in carcere.

Mentre in zona Prati, in via degli Scipioni, un uomo di di 41 anni, Q. G, è stato sorpreso dal personale della Polizia di Stato del commissariato Prati ad asportare una bicicletta elettrica di notevole valore. L’uomo poco prima, in via Silla, assieme ad una complice, una volta aver sfilato la bicicletta con annessa la catena dal palo al quale era assicurata in strada, se l’era caricata sulle spalle allontanandosi lungo via Degli Scipioni. Ma qui è stato notato da una pattuglia del commissariato di zona, in transito per il controllo del territorio e, nonostante Q.G. abbia cercato di occultare la bicicletta dietro un’autovettura parcheggiata e fuggire in direzione della fermata della metropolitana “Ottaviano”, è stato prontamente bloccato assieme alla sua complice, F.I.R., romena di 21 anni. Al termine degli atti la coppia è stata arrestata per furto aggravato in concorso.