Connettiti con noi

News

Birreria artigianale

Pubblicato

il

Birreria artigianale

La birra è una bevanda che piace, che si beve anche da solo o con qualche salatino, ma che non è aggressiva nel corpo al pari del vino. Anzi è consigliata perché ha tanti nutrienti e molti benefici per l’organismo. Ovviamente è una bevanda alcolica, bere una bitta ogni tanto non fa male, ma non deve essere un’abitudine.

Se poi volete assaggiare una buona birra, che vi faccia innamorare del suo gusto, della fragranza e aroma, dovete rivolgervi ad una Birreria artigianale. Non c’è paragona con il prodotto commerciale, quello industriale che acquistiamo nei supermercati.

Una birra artigianale è composta di tante diverse materie prime. Riesce a dare degli ottimi sapori che sono diversi. Perfino la lavorazione incide sul gusto, ma soprattutto si parla di materie che sono fresche, controllate e con una buona quantità dei nutrienti interni.

Sono tanti i motivi che vi devono spingere a fare questa scelta e sicuramente ne sarete soddisfatti. Anzi quando si prova questo prodotto difficilmente si torna indietro.

Qualità delle materie prime

Per creare una buona birra artigianale ci si deve concentrare direttamente sulla scelta delle materie prime e sulla loro freschezza. Dunque è da questo primo passaggio che si riesce a garantire un prodotto che sia di ottima qualità.

Negli stabilimenti e nei locali che si producono la propria birra si arriva ad avere un nome di riguardo proprio perché si presta tanta attenzione alla scelta delle materie prime. Di conseguenza è normale che ci sia già di partenza un prodotto di alta qualità.

Inoltre le birre sono diverse, alcune vengono addirittura prodotti con dei cereali, altri invece con il classico luppolo, ma poi a cambiare il sapore è la lavorazione oppure la miscela di diverse materie alimentari.

Non ci si può improvvisare “mastri birrai” perché occorre una preparazione che apporti delle conoscenze che vadano poi a garantire un prodotto che sia degno di finire nella lista di prodotti artigianali. Negli ultimi anni sono sempre più i locali che decidono di preferire una proposta di una birra artigianale al posto di quelle che si considerano commerciali o prodotti in serie.

Lavorazione che migliora il sapore

Oltre alla lavorazione, nella birra artigianale, è necessario che ci sia una determinata tipologia di lavorazione. Ogni birra può essere spillata dopo un lungo riposo e lavorazione, ma è importante che si abbia poi un prodotto che non sia assolutamente amaro o che vada ad avere un tasso alcolico eccessivamente alto.

Il vino, ad esempio, ha bisogno di una sua tipologia di lavorazione e di periodo di conservazione, per la birra è lo stesso, ma con delle varianti che consentono di avere delle fragranze, aromi e sapori che sono molto diversi una dall’altra.

Ovviamente il periodo di lavorazione e il trattamento avviene considerando quale sia la materia prima che si sta utilizzando che quindi ha una sua macerazione. Insomma un lavoro che è realmente artigianale considerando che poi il prodotto deve essere venduto e soprattutto deve piacere.

Purtroppo lo svantaggio della birra artigianale è quella di avere un periodo di conservazione molto breverispetto a quelle che sono commerciali.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy