Home News Cronaca Blitz a Tor Bella Monaca: vano dell’ascensore adibito a nascondiglio per la...

Blitz a Tor Bella Monaca: vano dell’ascensore adibito a nascondiglio per la droga, 5 arresti

Ennesima stretta di controlli dei Carabinieri della Compagnia di Frascati sul fronte del traffico illecito di droga nel quartiere di Tor Bella Monaca. Nel corso dei mirati controlli nelle note piazze di spaccio sono stati arrestati altripusher.

Blitz antidroga – Gli arresti

In particolare, i Carabinieri della Stazione di Tor bella Monaca hanno arrestato un pusher romano, 19enne, nullafacente e con precedenti, che era stato notato aggirarsi con fare sospetto nei pressi di una nota piazza di spaccio in via dell’Archeologia. A seguito della perquisizione personale nelle sue tasche sono state trovate 34 dosi di cocaina, per un peso di circa 16 grammi, e 1000 euro in contanti, ritenuti provento dell’illecita attività.

In serata, a seguito di mirati servizi di appostamento e di osservazione, i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Frascati hanno arrestato in una prima attività, due pusher stranieri, un cittadino marocchino di 36 anni e un cittadino del Bangladesh di 26, entrambi nullafacenti e con precedenti, notati aggirarsi con fare sospetto in una nota piazza di spaccio di via dell’Archeologia, e a seguito della perquisizione trovati in possesso di 21 dosi di cocaina del peso di circa 10 grammi e di 470 euro in contanti. In una seconda attività, sempre nei pressi di una piazza di spaccio, i militari hanno arrestato un 40enne romano, trovato in possesso di 12 dosi di cocaina del peso di 9 grammi circa e di 700 euro in contanti. La droga e il denaro rinvenuti sono stati sequestrati.

Nella mattinata di ieri invece, i militari hanno arrestato un 41enne italiano, già noto per i suoi precedenti e sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo della presentazione alla P.G., che a seguito della perquisizione personale e domiciliare è stato trova in possesso di 19 dosi di cocaina, per un peso di circa 10 grammi e di 80 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita.

Sempre nel corso dei specifici controlli, i militari hanno individuato nel vano ascensore di una palazzina di via dell’Archeologia, un nascondiglio utilizzato da ignoti per stoccare lo stupefacente, infatti sono stati rinvenuti e sequestrati 9 involucri, contenenti circa 500 grammi di cocaina.

Tutta la cocaina sequestrata assieme al denaro contante sono stati sequestrati, mentre gli arrestati sono stati portati in caserma e trattenuti, in attesa del rito direttissimo.