Home News Cronaca Bonus Natale per i bebè sotto i 3 anni: esiste? Sì, ma...

Bonus Natale per i bebè sotto i 3 anni: esiste? Sì, ma non per tutti: ecco a chi spetta

Nelle ultime ore sta diffondendo in rete, soprattutto tra le mamme e neomamme la notizia che l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale avrebbe erogato un bonus natalizio di 3000 € per tutte le famiglie con figli minori dei 3 anni di età. In realtà, così come è stata sparsa la voce, si tratta di una bufala. Attenzione, il bonus esiste davvero, ma non possono richiederlo tutti, ci vogliono determinati requisiti, capiamo quali.

A chi spetta il Bonus?

Il bonus in questione esiste, ma non è riservato a tutte le famiglie, soltanto a quelle che rispecchiano una serie di requisiti:

  1. ISEE non superiore ai 25 mila euro.
  2. Bambini al di sotto dei 3 anni, ma iscritti al nido.

Per quanto riguarda le cifre, i 3000 € esistono ma non vengono erogati tutti insieme, bensì in 272,72 € al mese per 11 mesi.

Inoltre, la cifra subisce delle variazioni in presenza di requisiti specifici:

  • per chi ha un ISEE superiore ai 40 mila euro, si passa a 227,27€ al mese per undici mesi, per un totale di 2500 euro
  • per chi ha figli che non possono frequentare il nido perché affetti da patologie gravi, la cifra passa a 422 € al mese, sempre per 11 mesi.

Che cosa è il bonus Natale ?

Il ‘bonus Natale‘ non è altro che il bonus nido. Infatti la confusione avviene per via della scadenza posticipata della domanda del bonus all’ente INPS nel giorno 31 dicembre 2020 (sotto Natale, da qui il nome) per le persone che posseggono tutti i requisiti.

Qui sotto il decreto dell’INPS (articolo 1, comma 343, legge 27 dicembre 2019 n. 160)

“Nell’ambito degli interventi normativi a sostegno del reddito delle famiglie, l’articolo 1, comma 355, legge 11 dicembre 2016, n. 232 ha disposto che ai figli nati dal 1° gennaio 2016 spetta un contributo di massimo 1.000 euro, per il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati e di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche.
L’articolo 1, comma 343, legge 27 dicembre 2019 n. 160, ha elevato l’importo del buono fino a un massimo di 3.000 euro sulla base dell’ISEE minorenni, in corso di validità, riferito al minore per cui è richiesta la prestazione.
Il premio è corrisposto direttamente dall’INPS su domanda del genitore.
Le istruzioni per la presentazione delle domande per l’anno 2020, sono contenute nella circolare INPS 14 febbraio 2020, n. 27″.