Connettiti con noi

News

Chirurgia Plastica

Pubblicato

il

obesità - liposizione

Rivolgersi a degli interventi chirurgici, per estetica o per risolvere dei problemi e traumi personali, è diventato quasi normale. Le persone comuni che hanno intenzione di avere dei cambiamenti del proprio aspetto hanno la possibilità di riuscire ad avere delle modifiche strutturali. Solo che è necessario che ci si rivolta sempre e comunque a dei professionisti.

Vero è che questa branca medica interviene anche quando ci sono incidenti che hanno poi bisogno di avere un recupero delle funzionalità di alcuni muscoli o tessuti in generale. Alla fine però si deve pensare che essi sono operazioni chirurgiche a tutti gli effetti e come tali hanno bisogno di avere dei professionisti che siano validi e che sappiamo come gestire le emergenze.

Differenza tra chirurgia estetica e plastica

Continuamente si fa l’errore di pensare che la Chirurgia Plastica sia uguale alla chirurgia estetica, ma ci sono delle differenze sostanziali, anzi si parla di due rami medici completamente diversi. Infatti i medici che se ne occupano tendono a svolgere delle operazioni che sono varie e che richiedono uso di incisioni oppure di altre attrezzature che sono sottocutanei.

La chirurgia che è plastica mira alla ricostruzione dei tessuti. Questi sono poi pelle, sottopelle e muscoli. Utilizzata per riuscire a garantire un recupero dopo un trauma. Per esempio un soggetto che ha un incidente con una serie di ustioni, ha bisogno di avere una ricostruzione plastica che avviene con una serie di asportazioni della pelle da altri punti del corpo oppure con un trapianto di pelle coltivata. C’è comunque un controllo o ricostruzione di muscoli che si sono lesionati.

La chirurgia estetica invece è mirata esclusivamente a eliminare inestetismi che possono nascere da traumi, ma perfino dal trascorrere del tempo. Di conseguenza essa va a recuperare uno spazio medico molto ampio. C’è da dire che poi è importante valutare perfino quali sono le caratteristiche che interessano poi gli interventi specifici.

Per esempio quando si parla di una riduzione delle rughe, qui è possibile far intervenire la chirurgia estetica unita a quella plastica. La prima si occupa di diminuire le rughe, mentre la seconda interviene internamente alla muscolatura per garantire un effetto duraturo. Ecco come mai le due branche mediche spesso tendono a sovrapporsi.

Ricostruzione dei tessuti

La ricostruzione dei tessuti che è una delle caratteristiche che identificano poi il lavoro della chirurgica definita plastica, permette di avere dei risultati che durano per molto tempo. Infatti è proprio per questo che essa viene usata in alcuni modi specifici.

I soggetti che sono poi anziani, hanno dei tessuti che sono disidratati e che perdono molte delle caratteristiche dei tessuti giovani. Dunque per essi è necessario intervenire in profondità, ma questo vuol dire anche avere delle operazioni che si effettuano esclusivamente in sala operatoria.

Tali interventi non si possono sottovalutare per non correre il rischio di avere poi dei problemi di infezioni oppure di mancata cicatrizzazione del taglio effettuato. Dunque è opportuno che si pensi a valutare, insieme ad un medico specializzato, quali sono i pro, contro e gli effetti poiché essi sono permanenti e irreversibili.

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy