Connettiti con noi

News

«Ci avete rovinato San Valentino!», violano il divieto di spostamento tra Regioni poi se la prendono col ristorante chiuso perché in “zona arancione”

Pubblicato

il

san valentino rovinato
“La legge non ammette ignoranza”, vecchio adagio ma anche principio giuridico, è la frase calzante per la – surreale – vicenda accaduta domenica scorsa, giorno di San Valentino. A dirla tutta però in questo caso siamo andati ben oltre perché all’ignoranza si è aggiunta anche l’arroganza e la pretesa di essere dalla parte della ragione.

Violano il divieto di spostamento tra le Regioni per andare a pranzare nel ristorante: che però è chiuso in quanto «zona arancione»

E così una coppia ha inviato una serie di messaggi su Facebook accusando i ristoratori di “poca professionalità” e che “dovevano vergognarsi per come si erano comportanti”. La colpa del ristorante? Essere chiusi perché la Regione (la Liguria, ndr) era diventata 48 ore prima «zona arancione». 

A fare la scenata social la fidanzata che si è lamentata perché la sorpresa che il ragazzo le aveva organizzato per il 14 febbraio, un pranzo romantico in un caratteristico ristorante, era stata rovinata. Peccato che loro, come per sua stessa ammissione, provenissero da un’altra Regione, il Piemonte nello specifico, e che quindi – a prescindere – lo spostamento non si sarebbe dovuto verificare. 

Oltre a questo la giovane se l’è presa con i commercianti perché, a suo dire, avrebbero dovuto avvisare uno ad uno tutti i clienti e comunicare che il ristorante non avrebbe aperto per San Valentino. Insomma: oltre alla “mazzata” di aver perso tutti gli incassi all’ultimo secondo, la “beffa” di ricevere la morale da una ragazza totalmente incurante della pandemia in atto e soprattutto delle regole in vigore.

La discussione diventa virale: ondata di affetto per i ristoratori

Gli esercenti si erano voluti sfogare con un post per raccontare l’accaduto: «In una giornata importante e significativa per noi come quella odierna, mentre sfilavamo attraverso le vie della città spinti dalla stanchezza e dalla delusione, abbiamo ricevuto questo messaggio, da cui poi è scaturita la seguente conversazione.
Non commenteremo oltre, ma vogliamo rendervi partecipi di quello che ci tocca sopportare oltre a tutto ciò di cui sicuramente siete già al corrente. Sperando in tempi migliori, vi abbracciamo virtualmente. Lo staff.»
 
Ecco allora lo scambio di messaggi incriminato:

Foto 1

Foto 2

Foto 3

Foto 4

Foto 5

Lieto fine

La consolazione per i ristoratori non è comunque tardata ad arrivare dato che in tantissimi hanno espresso solidarietà per l’accaduto. Per questo il Ristorante ci ha tenuto a ringraziare gli utenti per i messaggi di sostegno inviati.


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it