Home News Come procedere con l’acquisto di un autocarro usato

Come procedere con l’acquisto di un autocarro usato

L’acquisto di un autocarro usato non è un’operazione da compiere a cuor leggero, anche per il notevole esborso economico che esso può comportare. I camion usati rappresentano la soluzione ideale per chi è alla ricerca di un mezzo da lavoro che sia affidabile ma che non comporti un dispendio di denaro eccessivo. Non avrebbe senso, però, risparmiare più del dovuto, magari a discapito della qualità o della longevità del veicolo per cui si decide di optare. Se si fa riferimento a una concessionaria ufficiale, si ha a che fare con prezzi più elevati rispetto a quelli che potrebbero essere applicati dai privati o dai commercianti, ma il lato positivo della medaglia è rappresentato dalla certezza di poter usufruire di un mezzo in buona salute.

I vantaggi offerti da Internet

Per gli acquirenti di camion di seconda mano il mondo del web ha messo a disposizione un gran numero di vantaggi: le varie offerte presenti in Rete possono essere ricercate e valutate in modo comodo e pratico direttamente da casa, o comunque in qualsiasi posto ci si trovi purché si possa contare su una connessione alla rete. Ciò vuol dire che non c’è bisogno di recarsi fisicamente in un concessionario, ma si può agire a distanza. In pochi clic si possono esplorare numerosi veicoli commerciali usati provenienti da privati, da commercianti o da concessionarie ufficiali. Gli autocarri delle marche migliori sono quelli di V0lvo, di Scania, di Mercedes e di Iveco, ma non vanno dimenticati altri brand di grande prestigio come Man e Daf. Il bello di scegliere sul web è che non c’è alcuna fretta e si ha la possibilità di consultare tutte le schede tecniche con la massima calma, verificando anche il chilometraggio di ogni veicolo.

Perché scegliere Tradus.com

Volendo acquistare un camion usato senza correre rischi e facendo affidamento su una piattaforma di comprovata professionalità si può scegliere Tradus.com, che mette a disposizione decine di migliaia di mezzi in grado di assecondare ogni esigenza. Per ciascuno dei veicoli che vengono posti in vendita è presente una scheda tecnica che riporta il chilometraggio e il prezzo, sia lordo che netto, tenendo conto dell’Iva al 2 per cento. Gli utenti di Tradus hanno l’opportunità di richiedere di essere avvisati tramite posta elettronica a proposito di offerte in linea con i loro gusti e con i loro bisogni. I camion visibili in vetrina sono di vario tipo, dai furgoni ai mezzi con cabina e telaio: ovviamente sono accompagnati da foto che consentono di verificare le loro condizioni e il loro aspetto, scongiurando qualsiasi tipo di inconveniente o brutta sorpresa. 

Il chilometraggio

Proprio quello relativo al chilometraggio è uno dei fattori che è bene prendere in considerazione in previsione di un acquisto. La percorrenza limite che non dovrebbe essere superata, sempre per un veicolo di seconda mano, è attorno ai 500mila chilometri: più si va oltre tale soglia e più è probabile che le spese che si dovranno affrontare per effettuare la manutenzione del veicolo siano destinate a salire. Per quanto concerne l’anzianità, invece, i migliori autocarri usati non dovrebbero essere più vecchi di cinque anni. Il motivo è lo stesso: più ci si allontana da questa soglia e più le spese di manutenzione crescono e si fanno onerose. Questo vuol dire, in sostanza, che anche se il veicolo era stato comprato a un prezzo più basso il vantaggio del risparmio iniziale viene meno, dal momento che ci sarà bisogno di tutta una serie di interventi meccanici che avranno costi non indifferenti.

Quanto si spende per comprare un camion usato

A proposito di risparmio, il consiglio degli esperti è quello di tenersi alla larga dai prezzi che appaiono troppo vantaggiosi. Nel caso in cui ci si dovesse imbattere in un annuncio di un camion di seconda mano in vendita a una cifra eccessivamente bassa è opportuno drizzare le antenne e mettersi in allerta, poiché non è da escludere il rischio che il venditore sia un truffatore. Insomma, è raro che gli sconti molto consistenti abbiano una giustificazione concreta. Un altro accorgimento che è bene mettere in pratica, poi, è quello di vedere il mezzo in prima persona, evitando di comprarlo a scatola chiusa, specialmente se si sta intavolando una trattativa con un privato di cui si hanno poche informazioni. Quando si è in contatto con un venditore, pertanto, è bene prendere un appuntamento con lui prima di portare a termine l’affare, così da avere la possibilità di visionare tutte le caratteristiche del veicolo. Per una ispezione accurata è meglio scegliere una zona illuminata, ovviamente di giorno: da evitare i luoghi bui o comunque con poca luce.