Connettiti con noi

Cronaca

Coppia si conosce grazie a un passaggio in auto, Amadeus a ‘I soliti ignoti’ sentenzia: «Oggi lo denuncerebbero per stalking». È polemica

Pubblicato

il

È polemica per le affermazioni fatte dal conduttore televisivo Amadeus nella puntata dei “I soliti Ignoti“, andata in onda nella serata di ieri, 26 aprile. Come di consueto il concorrente, in questo caso una donna, deve indovinare l’identità degli “ignoti”. Prima però, la ragazza si presenta, racconta la sua storia, e dice che si ha conosciuto il fidanzato 7 anni prima grazie a un passaggio in auto. Da qui le affermazioni del conduttore che hanno fatto scatenare i social.
 

Il passaggio in auto

Al centro dell’indignazione pubblica ci sono state delle affermazioni un po’ inusuali. A dire la sua, in merito alle affermazioni di Amadeus, anche Vincenzo Maisto, blogger e scrittore conosciuto come “Il Signor Distruggere”, attraverso un post sulla sua pagina ufficiale di Facebook.
 

“Soliti Ignoti” – Rai 1 – 26.04.2021. Una concorrente dice ad Amadeus di aver conosciuto il marito sette anni prima accettando un suo passaggio in auto.
Amadeus:
“Oggi lo denuncerebbero…”: quello che oggi potrebbe sembrare stalkeraggio poteva essere romanticismo, galanteria, bisogna sempre scindere le due cose… altrimenti si fa di tutta l’erba un fascio e qualsiasi approccio con una ragazza, anche con un complimento, diventa una cosa negativa.”
(trovate la puntata su RaiPlay minuto 7:40)
Domanda:
1) Oggi lo denuncerebbero, chi? Le donne? Per la proposta di un passaggio in auto? Ne siamo sicuri?
2) Oggi offrire un passaggio in auto “potrebbe sembrare stalkeraggio”? Mi sa che non hai chiaro cosa sia lo stalkeraggio, se pensi che oggi possa essere scambiato con la galanteria o il romanticismo. Ma poi, ripeto, per chi potrebbe sembrarlo? Sempre le donne, quelle che esagerano?
3) Chi fa di tutta l’erba un fascio scambiando un complimento per una cosa negativa?
Amadeus, quello delle donne di Sanremo che sanno stare un passo indietro rispetto ai loro grandi mariti/compagni?
Di questo sproloquio sulla TV pubblica non ha parlato nessuno.”

 
La posizione del pagatissimo conduttore sembrerebbe molto chiara: affiancare il fenomeno dello stalkeraggio a un semplice passaggio in macchina. Ma questo è assurdo. Perché se in una società come quella di oggi il passaggio in auto è ormai divenuta una pratica da non accettare solo perché pericolosa (ma anche qui c’è ovviamente da vedere caso per caso chi lo offre, il passaggio…), c’è anche da ricordare che fino a qualche anno fa era considerata consuetudine. I mondi dello stalking e del catcalling non hanno quindi nulla a che vedere con il romanticismo o con la gentilezza di offrire un passaggio in auto. I tempi cambiano, le situazioni si ribaltano, ma non si può generalizzare sempre e comunque un gesto o un pensiero, soprattutto in conduzione su una Tv dello Stato.
 

Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it