Home News Cronaca Coronavirus, morto a Roma 34enne di Cave: è la vittima più giovane...

Coronavirus, morto a Roma 34enne di Cave: è la vittima più giovane nel Lazio

coronavirus

Il Coronavirus continua a fare vittime. Questa volta, a perdere la vita – nella notte al Policlinico di Tor Vergata – un giovane ragazzo di 34 anni originario di Cave (un piccolo comune in provincia di Roma), ma residente nella Capitale. Non si sa se il ragazzo soffrisse o meno di patologie pregresse. Il 34enne che lavorava in un call center, come riporta Salute Lazio, da prime notizie acquisite dall’indagine epidemiologica svolta dal servizio di prevenzione della Asl Roma 2 emerge che era stato a Barcellona dal 6 all’8 marzo e il 9 marzo è stato il suo ultimo giorno di lavoro e poi si era posto in auto isolamento. Ha mostrato i primi sintomi di febbre il giorno 11 e il 16 è stato trasferito, su indicazione del suo medico, in ambulanza e ricoverato al Policlinico di Tor Vergata dove entrava in terapia intensiva.

Oggi è avvenuto il decesso ed è stato disposto l’esame autoptico per chiarire le cause della morte. Domani, come riporta il Portale Salute Lazio, verrà svolto un sopralluogo da parte dei servizi di prevenzione della Asl Roma 2 presso il call center e ci sarà una prima relazione sull’indagine epidemiologica.

Apprendiamo, con profondo dolore, della notizia della scomparsa del nostro giovane concittadino Emanuele, residente a Roma, colpito dal Covid-19. A nome di tutta la Città di Cave, siamo vicini ai familiari a cui si esprime sentito cordoglio’ – così in un nota il Sindaco di Cave e tutta l’Amministrazione comunale.