Home News Cronaca Coronavirus, nuove misure più stringenti nel Lazio: iniziato il vertice in Regione

Coronavirus, nuove misure più stringenti nel Lazio: iniziato il vertice in Regione

Coronavirus Lazio

‘E’ tornato il tempo di unirci, di prendere insieme delle scelte e combattere uniti. Come alcuni mesi fa, di fronte a questo pericolo, il Paese si è unito e ha vinto un rischio drammatico, ora bisogna percorrere la stessa strada: ascoltare la scienza, gli amministratori, unire la politica, i territori. Trovare insieme una via da seguire’ – ha dichiarato il Presidente della Regione Lazio Zingaretti. 

La curva dei contagi nel Lazio continua a salire. Solo ieri si sono registrati 594 nuovi casi e l’assessore D’Amato ha specificato che se la curva dovesse salire verranno prese ulteriori misure per arginare la diffusione del virus. Ora, come riporta Il Messaggero, alle 16 è iniziato il vertice della Regione Lazio per fare il punto della situazione. 

Ricordiamo che nel Lazio, in tutta la provincia di Latina, già l’8 ottobre scorso sono state prese ulteriori misure visto l’aumento dei nuovi casi di Covid-19. 

Leggi anche: Coronavirus, prese ulteriori misure per la Provincia di Latina: cosa cambia per bar, ristoranti, feste private, cerimonie. Tutte le novità

Emergenza Covid in Italia: l’ipotesi del coprifuoco alle 22

Un’ulteriore stretta per contenere la diffusione del contagio, ovvero la carta del ‘coprifuoco’ sulla falsa riga di quanto fatto in Francia. Dopo le 22.00, in altre parole, tutti a casa. E’ questa l’ultima ipotesi rilanciata stamani dal Corriere della Sera, che andrebbe così ad aggiungersi alle altre idee al vaglio che potrebbero essere prese prossimamente, oltre alle novità introdotte dal Dpcm di ottobre, nella lotta al Covid-19. Questo per escludere un nuovo lockdown nazionale che, è inutile girarci intorno, stroncherebbe definitivamente sul nascere il timido segnale di ripresa economica.

Gli aggiornamenti della Regione

“La Regione Lazio non ha assunto alcuna decisione in merito a nuovi provvedimenti per contenere il contagio e non è prevista alcuna decisione autonoma. Con senso di responsabilità, e secondo un metodo utilizzato da quando è cominciata la pandemia, parteciperà al confronto con il Governo e le Regioni e applicherà tutti i provvedimenti che si decideranno insieme”: questo quanto comunicato ufficialmente dalla Regione alle ore 19:00 di oggi, 16 ottobre.