Home News Cronaca 22 anni, cieco e sordo: ma non poteva mancare nel giorno più...

22 anni, cieco e sordo: ma non poteva mancare nel giorno più importante dei suoi padroni

LA STORIA DI LUCKY, 22 ANNI CIECO E SORDO: dal canile a paggetto d'onore al matrimonio dei suoi padroni

Quando Giammarco e Annalisa hanno deciso di sposarsi non hanno avuto dubbi: Lucky, il loro piccolo meticcio di 22 anni, doveva essere presente il giorno delle nozze.

19029310_1543347685697031_3858061008379292934_n

Immagine 1 di 12

È il 6 maggio a Roma, Lucky indossa con disinvoltura il suo mini-frac bianco con papillon rosso. Ha 22 anni, pesa meno di 10 chili, è completamente cieco e sordo ed ha un compito molto importante: essere il paggetto d’onore al matrimonio dei suoi padroni con l’aiuto di Wedding Dog Sitter, il 1° servizio in Italia di dogsitting professionale per matrimoni.

La storia di Lucky è bella e commovente: vogliamo raccontarvela

Lucky ha avuto un padrone che lo ha amato e coccolato fino ai suoi 14 anni. Quando il suo primo padrone è venuto a mancare, la famiglia ha deciso che per il piccolo meticcio non c’era più posto. Così Lucky è finito in canile, anziano, cieco e sordo.

Per sei anni ha vissuto in canile, finché due anni fa Giammarco e Annalisa hanno deciso di adottarlo. Volevano un cane bisognoso di cure e attenzioni e si sono innamorati di lui. Adesso Lucky ha di nuovo una famiglia, viaggia per il mondo ed è sempre insieme ai suoi padroni anche nel giorno più importante della loro vita di coppia.

“Ho creato Wedding Dog Sitter per coppie come Giammarco e Annalisa – spiega Elisa Guidarelli fondatrice di WDS – persone che considerano il proprio cane un membro della famiglia a tutti gli effetti e che non vogliono rinunciare alla sua presenza in un giorno così speciale”. 

 Considerando l’età del cane e le sue disabilità Elisa Guidarelli ha studiato il servizio in base alle esigenze di Lucky, così che potesse vivere la giornata delle nozze felice e contento accanto ai suoi padroni.

Cos’è il Wedding Dog Sitter 

E’ nato nel 2010 dall’idea di Elisa Guidarelli, giovane imprenditrice romana che ha trasformato il suo amore per i cani in un lavoro e ideando la professione del “dog sitter per matrimoni”. Il servizio ha mosso i suoi primi passi come piccola start-up ma in soli sette anni si è affermato come agenzia leader nel settore. WDS infatti non è solo il 1° servizio di dogsitting per cerimonie nato in Italia, dal 2015 è anche il primo ad aver aperto una catena franchising a livello nazionale. Attualmente WDS possiede filiali in Toscana, Emilia Romagna, Veneto, Lombardia e Liguria.