Home News Cronaca ABUSIVISMO EDILIZIO: SEQUESTRATI 168 APPARTAMENTI

ABUSIVISMO EDILIZIO: SEQUESTRATI 168 APPARTAMENTI

COMPLESSO RESIDENZIALE E CAMPING L’OASI A TOR SAN LORENZO: L’INTERA AREA DI 35.000 MQ POSTA SOTTO SEQUESTRO DALLE FIAMME GIALLE, PER UN VALORE DI 35 MILIONI DI EURO\n\n35 milioni di euro: è questo il valore degli immobili sequestrati nel corso dell’operazione svolta questa mattina all’alba dalla Guardia di Finanza di Pomezia. Da mesi gli uomini delle Fiamme Gialle, guidati dal Capitano Augusto Dell’Aquila, stavano indagando sulle imprese del territorio alla ricerca di irregolarità, dal lavoro sommerso all’evasione fiscale. La loro ricerca li ha fatti imbattere nel complesso “L’Oasi”, in via Tanaro, a Tor San Lorenzo: un’area di 35.000 metri quadri sulla quale, nonostante avesse la destinazione d’uso agricolo, erano stati edificati 168 appartamenti, bungalow e villini, quasi tutti abitati, oltre ad altri numerosi immobili come bar, ristoranti, campi da calcio e piscine, con una cubatura totale di oltre 25.000 mc. Il complesso contiene anche un noto campeggio, molto frequentato nel periodo estivo. Il rapporto sulle indagini svolte è finito al Magistrato competente, a cui è stato segnalato il rappresentante legale della società per “Lottizzazione abusiva”. Dopo aver svolto ulteriori controlli, il Magistrato ieri ha firmato l’ordine di sequestro. Carte alla mano, oggi i finanziari hanno eseguito quanto disposto dall’Autorità, mettendo l’intera area sotto sequestro ed intimando lo sgombero a tutti coloro che vi risiedono. “Il provvedimento dell’Autorità Giudiziaria – hanno spiegato alla GdF – è la conseguenza di complesse ed articolate indagini condotte dagli uomini di Pomezia, che hanno permesso di accertare che le opere sono state edificate in difetto delle autorizzazioni previste, su un terreno destinato ad uso agricolo”. Il complesso immobiliare sottoposto a sequestro era stato realizzato da una nota società immobiliare operante nel Comune di Ardea. I residenti, e comunque tutti gli occupanti gli appartamenti abusivi, hanno ora due settimane di tempo per lasciare il complesso residenziale. Al termine dei 15 giorni la Guardia di Finanza effettuerà nuovi controlli per verificare che l’ordine sia stato eseguito, anche se si prevede che saranno molti a tentare di opporsi allo sgombero . “Questa è solo una delle tante operazioni che le Fiamme Gialle stanno svolgendo per il controllo del territorio di competenza, ovvero Pomezia ed Ardea, sul quale il fenomeno dell’abusivismo è purtroppo radicato – ha spiegato il Capitano Augusto Dell’Aquila – da anni cerchiamo di contrastare le irregolarità in relazione non solo alle lottizzazioni abusive, ma anche al lavoro nero ed all’evasione fiscale ed ultimamente tutto il lavoro svolto sta portando i suoi frutti”.\n\n