Home News Cronaca Comparare i prezzi per una migliore esperienza di shopping

Comparare i prezzi per una migliore esperienza di shopping

L´e-commerce continua a vedere un boom negli ultimi anni: nel 2015 le vendite sono aumentate del 19% rispetto all’anno scorso, secondo lo studio di Casaleggio Associati. Tuttavia, come riporta l’analisi di BEM research, solo il 26% degli utenti italiani oggi compra online, rispetto ad esempio al 73% di Germania e al 79% della Danimarca.

Il boom dell’e-commerce si accompagna inevitabilmente a nuove abitudini di consumo. Le aziende hanno a che fare con consumatori sempre più informati, che hanno accesso a diverse info in solo alcuni click. Da qui, il moltiplicarsi di comparatori di prezzi, che espongono commenti e opinioni su prodotti e servizi.  Soprattutto nel caso di assicurazioni e voli, grazie a questo tipo di meta motori è possibile ottenere grandi risparmi, così come nel caso di ADSL, acqua, gas, noleggio auto e moto. Un’abitudine, quella di comparare le diverse offerte, così diffusa che sono nati anche siti per confrontare  i servizi funerari.

I comparatori di prezzi

Molti comparatori di prezzi sono nati a partire dai primi anni 2000, proprio per venire incontro all’esigenza di trasparenza. Questo tipo di motori di ricerca ha reso possibile comparare migliaia di offerte per trovare il prezzo più competitivo. Qui alcuni esempi di comparatori diviso per categoria di prodotto e revenue in Italia:

  • Per il settore turistico, Skyscanner è il sito di riferimento per confrontare le tariffe dei diversi biglietti aerei. Particolarmente interessante è poter inserire come destinazione “ovunque” e il mese più conveniente, così da prenotare una vacanza il più low-cost possibile.
  • Per i prodotti di largo consumo, Idealo permette di paragonare migliaia di prezzi, soprattutto per quanto riguarda telefonia ed elettronica.
  • Per abbigliamento e accessori, Shopalike offre la possibilità di usare diversi tipi di filtri, sia per abbigliamento maschile sia femminile.
  • Per i prodotti di largo consumo, Prezzo8.it permette di trovare il miglior prezzo con pochi click e tener traccia di offerte e riduzioni di prezzo.

Come usare al meglio i comparatori

Ovviamente, i comparatori di prezzo hanno i loro limiti. Quindi bisogna saper usare questi strumenti in maniera intelligente. Prima di tutto, è bene ricordare che il più delle volte i prezzi non possono essere aggiornati in tempo reale, quindi la cifra da intendersi come finale sarà sempre quella sul sito del venditore. Inoltre, i comparatori possono offrire i diversi prezzi solo per i negozi che effettivamente sono partner del servizio, motivo per cui su una piattaforma più conosciuta è possibile avere una copertura più ampia.

Consigli di base si possono dare anche a chi gestisce un e-commerce e si affida alle piattaforme per poter proporre il proprio prodotto.  In special modo in questo caso bisogna controllare che il proprio prezzo sia effettivamente competitivo rispetto alla maggior parte dei competitor.  Valgono poi i consigli generali per un buon e-commerce, come ad esempio una descrizione dettagliata e foto in grado di dare una idea dell’articolo in vendita il più veritiera possibile. Se su un comparatore è presente gran parte del catalogo, una buona strategia può essere quella di non cambiare prezzo troppo spesso – in modo tale che l’utente non si trovi davanti a due tariffe differenti.