Connettiti con noi

Cronaca

Covid, aumentano i contagi: ‘Il 40% dei vaccinati può infettarsi’

Pubblicato

il

covid Lazio, i dati di oggi 29 giugno 2022

In questa settimana c’è stato un raddoppio dei contagi. Se solitamente con la bella stagione e il caldo, il virus dovrebbe ‘diminuire’, pare che in questi giorni le cose siano andate molto diversamente. Il virus è infatti più contagioso ma sono molti gli esperti che spiegano di non allarmarsi. 

Leggi anche: Covid nel Lazio, aumentano i positivi. I bollettino aggiornato delle Asl

‘Attenti sì, non preoccupati’

Il punto della situazione è stato fatto da Sergio Abrignani, l’immunologo dell’Università Statale di Milano, il quale, in un’intervista al Corriere della Sera, ha spiegato che sì “i contagi sono in crescita ma non vedo segnali di allarme eccessivo“. E che quindi, “il virus è più contagioso ma meno aggressivo. I ricoveri in ospedale non salgono in proporzione ai casi di infezione. Attenti sì, non preoccupati“. 

I contagi aumentano, cos’è successo 

Continuando l’intervista al Corriere della Sera, l’immunologo ha confermato che “sorprende il fatto che mentre in estate tutti i virus respiratori tendono a sparire, questo è stato capace di un colpo di coda esprimendosi con un picco fuori stagione“. 

Ma se dovessimo fare il confronto con quanto accaduto a Novembre, “questa variante in poche settimane ha soppiantato Delta. Oggi l’ascesa delle sottovarianti BA 4 e 5 è graduale“. 

Perché il 40% dei vaccinati può infettarsi 

Il nuovo virus “ha a disposizione un bacino di persone suscettibili più ampio“, perché riesce ad aggirare le difese del sistema immunitario, “eretto dalla vaccinazione o da precedenti infezioni naturali“. Per questo “il 40% dei vaccinati potrebbe infettarsi e il 7% per la seconda volta“. 

La normalità 

Da quando in tutta l’Europa, le misure di contenimento sono state quasi eliminate, alcuni pensano che questa abbia influito in maniera esponenziale. Ma “dal punto di vista sociale non sarebbe stato accettabile propagarle ancora. La vita normale deve riprendere”

Il Professore ha parlato poi di una “concreta prospettiva di avere un vaccino aggiornato in autunno, più efficace rispetto a quello basato sul virus originario, di inizio pandemia“. “Non si tratta di quarta dose, ma di nuova vaccinazione. Come l’antinfluenzale“. 

 

 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy