Home News Cronaca Epilatore elettrico, come funziona e perché vale la pena prenderlo

Epilatore elettrico, come funziona e perché vale la pena prenderlo

I peli superflui sono una questione amara con cui ogni donna (e oggi non solo!) deve convivere per tutta la vita. Per la rimozione dei peli i metodi più diffusi oggi sono la depilazione e l’epilazione. Nel primo caso si procede rimuovendo la parte di pelo che fuoriesce dal follicolo, nel secondo invece si rimuove l’intero pelo comprensivo di radice. L’epilazione si fa con la ceretta o con l’epilatore, la depilazione con rasoio (a lametta o elettrico) o con la crema depilatoria.

Per avere un risultato duraturo è chiaro che bisogna rimuovere l’intera radice, perché altrimenti nel giro di 24-48 ore la parte appena sotto pelle, ricrescendo, spunta fuori. È per questo motivo che, salvo casi di “urgenza”, le donne preferiscono gli epilatori o la ceretta o, ancora meglio entrambi. La ceretta, infatti, richiede di far trascorrere del tempo fra un appuntamento e l’altro perché i peli hanno bisogno di avere una lunghezza minima, mentre l’epilatore funziona praticamente sempre. L’epilatore per questo risulta un metodo pratico ed efficace per liberarsi del pelo a partire dal follicolo.

Gli epilatori sul mercato

L’epilatore più famoso al mondo oggi è sicuramente il Silk-èpil, il primo uscito sul mercato e quello che oggi vanta un’ampia quantità di modelli per ogni esigenza. Per il nome del marchio e per l’innegabile qualità, gli epilatori più venduti sono proprio i Silk-èpil della Braun. Nella gamma ci sono quelli waterproof da utilizzare sotto la doccia, privi ovviamente del cavo di alimentazione; quelli con la luce per visualizzare anche i piccoli peli, quelli con massaggio o scrub incluso etc.

In base al modello i prezzi sono variabili: è inutile negare che il costo non è proprio basso, ma va tenuto presente che è davvero un articolo che poi dura anni e anni e quindi la spesa si ammortizza. Le offerte sugli epilatori comunque sono sempre presenti specialmente nel periodo natalizio. In alternativa ci sono siti su cui si possono trovare a prezzi scontati anche in ogni altro momento dell’anno: su www.redbid.eu oggi c’è il Silk Epil in super offerta.

Il grande dubbio sull’epilatore: i peli incarniti

Quando si parla di epilatori elettrici molti obbiettano che siano apparecchi che portano il grande problema dei peli incarniti. È vero? In parte sì, ma non si può dare colpa di questo problema al Silk Epil. Ci sono zone del corpo in cui è indispensabile fare uno scrub almeno ogni 7-10 giorni, specialmente se non si utilizzano quotidianamente creme idratanti.

Quando si fa la ceretta, di fatto, praticamente si toglie uno strato di cellule morte, ma con l’epilatore questo non accade. In punta l’epilatore ha infatti una sorta di pinzette motorizzate che strappano i peli alla radice, senza tuttavia togliere pelle. Di conseguenza, se non si procede con lo scrub, s’incorre nel problema dei peli incarniti.

Alcune volte, specialmente se il prodotto è vecchio anziché strappare il pelo sostanzialmente lo spezza e quindi quello tenderà a crescere sotto la pelle. Questo problema può tuttavia essere anche causato dall’indebolimento dei peli, che se da una parte è un bene perché si fanno più sottili e meno visibili, dall’altra essi non riescono a forare la pelle e fuoriuscire. In tutti i casi la soluzione al problema sono lo scrub e l’idratazione frequente della pelle, che la rende morbida.