Connettiti con noi

Cronaca

EVASIONE FISCALE MILIONARIA A POMEZIA: “PIZZICATI” NOVE PROFESSIONISTI

Pubblicato

il

Andavano in giro con macchine di lusso e possedevano più di una casa, ma per il fisco erano praticamente dei poveracci. A scovarli ci hanno pensato i finanzieri della Compagnia di Pomezia, guidati dal Capitano Paolo Lauretti, a seguito di una lunga indagine finalizzata al contrasto dell’evasione fiscale.  Le accurate verifiche hanno portato le Fiamme Gialle a scoprire circa tre milioni di euro di imponibile non dichiarato, e un importo di circa quattrocentomila euro di IVA evasa al Fisco. L’inchiesta ha riguardato nove professionisti di Pomezia, tra cui quattro avvocati, tre geometri, un commercialista ed un veterinario.

In alcuni casi, le Fiamme Gialle si sono avvalse delle indagini sui conti correnti bancari e postali, anche di congiunti, specie nei casi di mancanza o inattendibilità della contabilità, per la ricostruzione dei presunti giri di affari dei professionisti interessati: troppo forti, infatti, le differenze tra il tenore di vita dei professionisti e le loro dichiarazioni dei redditi.

In particolare, proprio il commercialista avrebbe addirittura omesso per alcuni anni la presentazione della sua dichiarazione annuale ai fini delle imposte sui redditi, dell’IVA e dell’IRAP, oltre ai relativi versamenti.

Uno degli avvocati, invece, noto ed affermato penalista di Pomezia, oltre a non avere presentato la dichiarazione per un’annualità, avrebbe continuato ad esercitare l’attività professionale sebbene fosse stato sospeso dal consiglio dell’ordine forense nel 2009.

Uno dei geometri dichiarava redditi piuttosto modesti, nonostante palesasse un elevato tenore di vita, disponendo di alcuni immobili e di autovetture di lusso.

Gli esiti degli accertamenti sono stati rimessi alle valutazioni dell’Agenzia delle Entrate di Pomezia mentre due persone – un avvocato e un geometra – sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Velletri rispettivamente per esercizio abusivo della professione e per avere superato i limiti previsti dalla normativa penale tributaria per le imposte evase.

1 Comment

1 Comment

  1. simone

    9 Gennaio 2013 - 10:34 at 10:34

    tanto male che va….gli faranno il solletico ai piedini!\n\nintanto i soldi se li sono portati all’estero…

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy