Home News Cronaca FESTEGGIAMENTI DI NATALE, NON BUONA LA PRIMA…

FESTEGGIAMENTI DI NATALE, NON BUONA LA PRIMA…

Un’occasione sprecata. Sintetizzando, possiamo descrivere così la prima giornata dei festeggiamenti per il Natale organizzata dal Comune di Pomezia. L’appuntamento era alle 17:00 in piazza Indipendenza, quando ci sarebbe dovuto essere il Sindaco Enrico De Fusco insieme alla madrina della manifestazione, Giulia Montanarini, per un breve discorso e gli auguri alla città. Peccato che sul palco non si sia visto nessuno. Gli Ingaros, il gruppo musicale ingaggiato per l’occasione, hanno iniziato a suonare davanti alla ventina di persone presenti – perlopiù politici ed addetti ai lavori – per poi interrompersi poco prima delle 18:00 causa inizio messa nell’adiacente chiesa di S. Benedetto. Per i bambini si è visto solo Topolino. Niente Befana o Babbo Natale, solo uno stand dove degli animatori facevano giocare i pochi bimbi presenti e raccontavano loro delle favole, mentre come sottofondo si sentivano canzoncine natalizie. A proposito di stand, invece della cinquantina di bancarelle previste ce n’erano solo tre, causa ufficiale il maltempo che ha impedito ai commercianti di arrivare. La poca gente intervenuta ha quindi preferito andarsene delusa, senza neanche attendere la ripresa del concerto, a cui hanno però assistito alcuni fedeli alla fine della messa. Certo, il freddo intenso ha sicuramente fatto la sua parte, ma la mancanza di pubblicizzazione dell’evento, ancora una volta, ha avuto il peso maggiore. E’ infatti stato ripetuto l’errore dell’estate pometina, con i manifesti pubblicati il giorno antecedente all’inizio delle manifestazioni. Anche adesso gli eventi legati al Natale sono stati resi noti solo un paio di giorni prima, con pochi manifesti messi solo in alcuni punti. Logico quindi che la maggior parte dei cittadini non ne sapesse nulla. Peccato, perché l’idea era buona, la piazza era stata allestita molto bene, con albero di Natale, presepe, piante, fiori ed addobbi vari. Visto che a Natale siamo tutti più buoni, speriamo che gli eventi dei prossimi giorni abbiano una sorte migliore…\n\n