Connettiti con noi

Cronaca

Roma: la storia di Sky, la cucciola cieca lanciata da una macchina che ha commosso il web

Pubblicato

il

Sta facendo commuovere il web Sky, la cucciola che tre giorni fa è stata lanciata da un’auto nella speranza di sbarazzarsene perché cieca.

La bestiola, nonostante fosse di razza, a causa del suo handicap non poteva evidentemente soddisfare le “esigenze” del padrone, che non ha trovato altri rimedi che quello di salire in macchina e sbarazzarsene nel peggiore dei modi: l’uomo si è avvicinato al cancello di un’abitazione e, pensando di non essere visto da nessuno, ha spalancato lo sportello e ha lanciato il cane oltre il cancello, incurante del fatto che fosse alto e che l’animale potesse anche morire nel ricadere violentemente a terra.

Fortunatamente la cucciola, un batuffolo peloso di appena una ventina di giorni di età, non ancora sverminata e in condizioni sanitarie precarie proprio per colpa dei parassiti che la stavano portando verso morte sicura, ha avuto la forza – nonostante fosse zoppicante e visibilmente denutrita – di attraversare il giardino e di avvicinarsi alla casa.

“La scena è stata notata dal compagno di mia madre – racconta Giorgia, la giovane che ha trovato la cucciola, subito ribattezzata Sky – Siamo quindi corsi in giardino e abbiamo raccolto il cane, che era in condizioni pietose. Aveva bisogno di acqua, di cibo, di affetto. L’abbiamo accolta come fosse nostra e portata dal veterinario per farle fare la sua prima visita”.

Qui le prime brutte notizie: la cagnolina non era stata mai sverminata e i parassiti le stavano mangiando l’intestino. 

Ma non era tutto. Il veterinario dalla visita ha rilevato che a Sky erano state tagliate coda e orecchie con delle forbici, senza pietà: probabilmente l’uomo, che potrebbe avere un allevamento abusivo di cuccioli di razza, voleva venderlo a un prezzo maggiorato offrendo un servizio vietato dalla legge. Il cane sembra infatti essere di razza pura, ma stato abbandonato perché “difettoso”.

“Abbiamo scoperto perché l’ha abbandona senza pensarci due volte: Sky non ci vede da entrambi gli occhi. Evidentemente secondo i parametri di questa persona un cane di razza che non ci vede non è più un cane, giusto?”.

Fortunatamente non per tutti è così: grazie a Giorgia e alla sua famiglia Sky ha trovato una casa e tutto l’amore che merita, ma non solo… infatti, a soli tre giorni di distanza dall’abbandono, per lei ci sono anche buone speranze: l’occhio destro, infatti, sembra reagire agli stimoli visivi. Mentre l’occhio sinistro è completamente cristallizzato, il destro ha iniziato a riconoscere la luce e questo fa ben sperare per il futuro. 

“Ora Sky mangia, beve e inizia anche a camminare senza barcollare – spiega Giorgia con felicità – da noi avrà L’amore e l’affetto che merita. Adesso sta anche imparando a scodinzolare con quel poco di coda che le è rimasto, cosa che prima non sapeva fare”.

Intorno a Sky e Giorgia e alla loro storia si è immediatamente creata una fitta rete di solidarietà, proveniente non solo dagli amanti degli animali, ma da tutti coloro che non tollerano le ingiustizie, specie verso gli indifesi.

Sono quindi stati creati un gruppo su Facebook e una pagina su Instagram, entrambi dal nome “La piccola Sky”, che mostreranno le fasi della crescita e dei miglioramenti della cucciola. Lo scopo è quello di sensibilizzare su vicende di maltrattamenti sugli animali come questa, ancora troppo frequenti, ma anche di dare un segnale di speranza, perché al mondo ci sono tante persone meravigliose che fanno da contraltare a “mostri” travestiti da esseri umani. Senza contare che resta anche la speranza di riuscire a individuare l’essere ignobile che si liberato della cucciola in questo modo: per lui le sanzioni previste dalla legge sarebbero sicuramente una pena minore rispetto a quello che ha tentato di far passare a Sky.

 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy