Connettiti con noi

Cronaca

L’importanza della prevenzione e cura dei denti fin dai primi anni di vita

Pubblicato

il

Rischi e conseguenze della formazione di carie infantile

E’ pensiero di molti che la cura dei denti sia fondamentale soprattutto in età adulta, quando sono caduti i denti da latte a favore di quelli definitivi.

Contrariamente a questo ci teniamo a dire che sottovalutare la formazione di carie e di altri problemi nei denti da latte può portare a delle problematiche che rischiano di protrarsi anche in futuro nei denti definitivi.

Avere dei denti sani e forti anche durante gli anni dell’infanzia è importante per apprendere il modo corretto di masticare e per garantire il miglior sviluppo possibile alle ossa della mascella. La presenza di carie non curate nei denti da latte può portare a danneggiare anche in modo permanente l’osso alveolare e la zona in cui si andrà ad originare il dente definitivo.

La carie può portare anche ad ulteriori problematiche di allineamento, generate nel momento in cui si è costretti ad estrarre un dente malato. In questo caso non è così scontata la presenza del dente definitivo, con il rischio di un disallineamento e di problemi nella masticazione.

Per cercare di ovviare a questi problemi, esistono numerosi Studi dentistici che realizzano dei trattamenti di pedodonzia, conosciuti anche col termine di “odontoiatria infantile”. Nella zona di Roma ne possiamo trovare numerose di queste realtà e ci sentiamo di consigliarvi, tra tutti, questo Studio dentistico situato a Roma San Giovanni.

La cura dei denti insegnata ai bambini

La grande maggioranza dei bambini fino ai 5 anni presenta un alto rischio di formazione della carie, a causa della formazione di placca batterica che si deposita con facilità all’interno della bocca, aderendo allo smalto ed andando ad intaccare la polpa dei denti.

Lo smalto dei bambini è solitamente più sottile e vulnerabile, ecco perché la carie è un problema che spesso tende a presentarsi in giovane età.

La corretta igiene dentale è, quindi, importante fin da piccoli e bisogna fare in modo che praticarla giornalmente diventi una sana abitudine (pensiamo anche che i costi della prevenzione sono sicuramente molto più bassi di quelli che servono per curare).

 

La visita di pedodonzia deve essere realizzata con lo scopo di far apprendere al bambino quali siano i metodi migliori per curare i denti, ma anche per permettere ai genitori di avere i giusti consigli per insegnare come si realizza la corretta igiene orale.

 

Queste visite di controllo possono cominciare ad essere effettuate fin dalla comparsa dei primi denti da latte, quindi sin dai primi 6 mesi di vita. Ovviamente a questa età non potranno praticarla autonomamente, ma si dovrà consigliare ai genitori come effettuare la pulizia.

Già dopo il compimento del terzo anno di vita è possibile fare in modo che sia il bambino ad effettuare la pulizia dentale, con dentifrici e spazzolini appositi, per diventare sempre più autonomo con il passare del tempo (senza eliminare del tutto il controllo dei genitori che, così, potranno assicurarsi che la pulizia avvenga correttamente).

 

In questa fase il pedodonzista avrà il compito di insegnare al bambino quale sia la tecnica migliore di spazzolamento e i movimenti più corretti. Una serie di visite ripetute con costanza nel corso del tempo permetterà di evitare l’insorgenza di problematiche ed alterazioni. La cosa che conta è far sì che nostro figlio non abbia paura di andare dal dentista, instaurando un rapporto sereno che gli permetterà di sentirsi tranquillo tutte le volte che dovrà sottoporsi a una visita di controllo.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy