Home News Cronaca Pomezia, polemiche sulle scuole: Trilussa riaperta senza pulizie straordinarie? Dalla Hack, i...

Pomezia, polemiche sulle scuole: Trilussa riaperta senza pulizie straordinarie? Dalla Hack, i genitori: Puliti solo gli interni

Esplode la polemica in merito a quanto successo oggi alla scuola Trilussa di Pomezia. Il plesso rientrava tra le strutture interessate dal provvedimento di riapertura firmato nella giornata di ieri dal Sindaco di Pomezia eppure questa mattina,  il Dirigente Scolastico, dopo poche ore di lezione, ne ha disposto l’immediata chiusura, facendo uscire tutti i bambini ed il personale presente dalla scuola. Il motivo? Nel documento si legge: Considerato che a tutt’oggi non è stata effettuata una attenta e approfondita pulizia e sanificazione degli spazi ed assoluta mancanza di pulizia e sanificazione degli spazi esterni; considerato il persistere dell’aria maleodorante e irrespirabile come comunicato anche dai docenti e dai genitori, il Dirigente Scolastico dispone la chiusura di tutta la scuola per tutelare la salute dei bambini e dei docenti nei giorni di giovedì 11 e venerdì 12 per facilitare un’accurata ed approfondita pulizia dei locali della scuola”.

Insomma la scuola sarebbe stata riaperta, secondo il Dirigente scolastico, senza aver fatto le pulizie previste. Prevedibile dunque la rabbia dei genitori che non solo sono dovuti ‘correre’ di nuovo a scuola per prelevare i propri figli ma che ora temono anche per la loro salute, considerando quanto riportato nell’avviso dal dirigente scolastico. “Oggi – ci racconta a questo proposito una mamma – mia figlia è rientrata a scuola presso l’Istituto G.Matteotti, dopo un’ora sono dovuto ritornare a prenderla senza nessuna motivazione; poi è stato pubblicato l’avviso che la scuola rimarrà chiusa per la bonifica del plesso. Ma avete fatto rientrare i bambini senza aver provveduto alla corretta bonifica del plesso scolastico? Ma vi rendete conto di aver giocato con la salute dei bambini?”

Le altre segnalazioni: la Margherita Hack pulita soltanto all’interno?

Altre segnalazioni, con tanto di documentazione fotografica, arrivano dalla Margherita Hack sempre di Pomezia. La struttura, sostengono i genitori, sarebbe stata sanificata soltanto parzialmente, con le pulizie che non avrebbero interessato minimamente gli esterni (vedi foto allegate). “A cosa si riferivano dunque – scrive una mamma – le “pulizie straordinarie” disposte per le scuole? Visto che i dati delle analisi tossicologiche usciranno domani non sappiamo cosa si sia depositato sui vetri delle finestre, dei davanzali e delle tapparelle. Mandare a scuola i bimbi rischiando di far entrare nelle aule potenziali elementi pericolosi alla salute dei bambini non è stato azzardato vista la NON pulizia effettuata? Come mai questa diversità di gestione tra i vari dirigenti scolastici nonostante la situazione sia la stessa? Con la salute dei bambini non si deve scherzare”.

1 (1)

Immagine 1 di 4

La replica del Comune di Pomezia

Il Comune di Pomezia, da noi interpellato sulla vicenda, fa sapere quanto segue: “Sulle polemiche nate questa mattina a seguito della decisione di alcuni dirigenti scolastici di chiudere i plessi che erano già stati riaperti con ordinanza del Sindaco, il Primo Cittadino chiarisce: la pulizia dei plessi scolastici è stata effettuata attraverso tre diverse squadre di pulizia dal Comune di Pomezia che, in via precauzionale, ha disposto un intervento straordinario secondo le indicazioni della Asl sul lavaggio delle superfici esterne ed oggetto di accumulo di polvere. Le strutture scolastiche sono state quindi pulite e riaperte secondo un calendario comunicato giornalmente alle scuole e alla cittadinanza. La scelta di alcuni dirigenti scolastici di rimandare gli studenti a casa non è stata presa su indicazione del Comune di Pomezia, pertanto sono gli stessi dirigenti ad assumersene la responsabilità. Spero che si possa continuare ad operare con la massima collaborazione e con l’unico interesse comune del benessere dei nostri bambini e dell’intera cittadinanza”.

Sulla Margherita Hack invece, mentre scriviamo, il Comune ancora non ha fatto pervenire una risposta. Questa la domanda da noi avanzata: Tante sono state le segnalazioni arrivate alla Nostra redazione circa una pulizia effettuata soltanto nei locali interni della scuola Margherita Hack di Pomezia (e dunque non negli esterni): qual è la posizione in merito dell’amministrazione?