Connettiti con noi

Cronaca

Roma, lavori “da incubo” al Nuovo Salario per la ciclabile: disagi e ritardi, il punto

I residenti: « , »

Pubblicato

il

ciclabile nuovo salario
Lavori da incubo al Nuovo Salario. No, non è un programma Tv (ma potrebbe benissimo esserlo) ma soltanto l’iter travagliato che sta subendo l’intervento per la realizzazione della ciclabile lungo Via Monte Cervialto che da giorni divide i residenti.
 
Ma al di là dell’apprezzamento in sé nei confronti dell’opera e dei favorevoli o contrari, per alcuni infatti è soltanto dannosa dato che restringerà la carreggiata e toglierà parcheggi, a causare polemiche sono ora una serie di aspetti che stanno rallentando i lavori. 

Ritardi per la ciclabile di Via Monte Cervialto

«La ciclabile di via Monte Cervialto sta subendo notevoli ritardi per via di lavori a rilento e malfatti», si legge in un post di una delle pagine più seguite nel quadrante, Reporter-Montesacro. A pagare le spese di tali inconvenienti sono i residenti, costretti a barcamenarsi tra continui cantieri su tutta la via e con i ciclisti che non si sentono sicuri su alcuni tratti.
 
In particolare, si legge in una segnalazione, al civico 151 si supera ogni limite. «Questa mattina sono state disegnate le strisce pedonali per accedere ai secchioni ma il marciapiede non prevede lo scivolo per i disabili. I lavori sono stati pertanto fermati visto l’errore – continua il post – precisiamo che lo stesso marciapiede è soggetto a lavori da circa 1 settimana».
 
Poi c’è la questione illuminazione dato che nello stesso tratto mancano tre lampioni che rendono di fatto pericolosissimo il tratto per tutti gli utenti della strada.  «Vari e vani sono stati i tentativi di sollecito alla Acea negli ultimi 2 anni di ripristinare la luce. Le domande dei residenti sono molte come le richieste e sono tutte inascoltate dalle istituzioni», concludono amaramente i cittadini. 
 

Foto Reporter-Montesacro

Lavori al Nuovo Salario: il punto

Le segnalazioni, ad ogni modo, a qualcosa hanno portato comunque. «A seguito della nostra segnalazione per Via Monte Cervialto 151 – si legge ancora sulla pagina – sono intervenuti i funzionari del Municipio e la Polizia di Roma Capitale. I lavori devono essere rifatti tenendo conto di tutte le utenze. Le strisce pedonali sono state cancellate. Resta però il problema di un tombino che è già sconnesso e rischia di aprirsi proprio sulla ciclabile appena costruita nello stesso incrocio».

Il progetto ciclabile via Ugo della Seta, Monte Cervialto, Metro B1 Jonio

Il percorso ciclabile “via Ugo della Seta – via Monte Cervialto – Metro B1 Jonio”, lo ricordiamo, figura tra gli itinerari classificati come rete locale dal Piano Quadro della Ciclabilità. E’ stato indicato nel corso del percorso partecipativo tra Istituzioni ed Associazioni di ciclisti.

Tale itinerario è in stretta relazione fisico-funzionale con un altro percorso ciclabile quello denominato “Viale Tirreno – Piazza Sempione – Ponte Tazio – Via Valsolda”.  La contiguità dei due tracciati contribuisce alla definizione di un nuovo asse portante della rete nord/sud; si aggancia a nord con la rete ciclabile esistente all’interno del Parco delle Sabine e a sud con la ciclabile esistente di via Valsolda (Riserva Naturale della Valle dell’Aniene), dopo aver comunque “scambiato” con due importanti fermate della linea B1 della metropolitana: Jonio e Conca d’Oro.

La realizzazione dell’intervento è prevista con corsia riservata monodirezionale (bike lane) su strada. L’asse si configura come una vera e propria dorsale ciclabile a sostegno della domanda di mobilità lenta, posta in un settore urbano vasto e densamente abitato.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy