Home News Cronaca S. ANNA, MARTEDI’ LE PRIME RISPOSTE

S. ANNA, MARTEDI’ LE PRIME RISPOSTE

Come annunciato nei giorni scorsi, si è svolto questa mattina l’incontro tra il sindaco di Pomezia Enrico De Fusco ed il direttore generale della Asl RmH, Alessandro Cipolla, per definire la conclusione della questione che negli ultimi giorni ha investito la clinica Sant’Anna di Pomezia. L’incontro, che si è svolto in clima sereno e disteso, ha lasciato ben sperare in una rapida e positiva conclusione della vicenda e si è chiuso con la decisione unanime di inviare, a firma del sindaco De Fusco, convocazione per un tavolo urgente al Sindaco di Ardea Carlo Eufemi, al Presidente della Regione Lazio Renata Polverini, al direttore del dipartimento di programmazione economica e sociale Guido Magrini, il subcommissario della Regione Lazio alla Sanità Giuseppe Antonio Spata, alla proprietà della Clinica Sant’Anna e al direzione generale della Asl RmH. L’incontro è stato fissato per martedì 3 maggio alle ore 11 presso il palazzo comunale di Pomezia – che dovrà affrontare il paventato rischio di chiusura della Casa di Cura Sant’Anna Policlinico Città di Pomezia. “E’ necessario – ha detto il sindaco Enrico De Fusco, che ha preso in mano la situazione in qualità di massima autorità in materia di sicurezza sanitaria – affrontare insieme e definire le problematiche emerse negli ultimi tempi riguardanti la Casa di Cura Sant’Anna, l’unica struttura sanitaria del territorio di Pomezia e Ardea, struttura che serve una popolazione che d’estate ribadisco tocca le 300mila unità”. I problemi da affrontare – come specificato nella convocazione partita questa mattina stessa – sono gravi dalla questione sanitaria a quella occupazionale “ma non ultimo anche un problema di ordine pubblico e di sicurezza al quale dobbiamo trovare necessaria ed urgente risposta”.