Home News Cronaca Terremoto, altre due vittime di Torvaianica: morti Federico Ascani e sua moglie...

Terremoto, altre due vittime di Torvaianica: morti Federico Ascani e sua moglie Giuliana Cellini

IL DRAMMATICO RACCONTO DEL GENERO DELLA COPPIA RITROVATA SOTTO LE MACERIE DELLA LORO ABITAZIONE

Ancora due vittime del terremoto a Pomezia. Come oggi pomeriggio, stavolta a pagare l’altissimo tributo è una coppia di Torvaianica, dove si trova un nutrito gruppo di persone originarie di Amatrice. Ed è proprio ad Amatrice che questa sera sono stati ritrovati senza vita Federico Ascani, 60 anni, e sua moglie Giuliana Cellini di 64.
La coppia era dispersa dalla maledetta notte tra il 23 e il 24 agosto. Soccorritori e parenti hanno scavato con le mani tra le macerie della loro abitazione, nella speranza di ritrovarli ancora vivi, ma stasera le speranze si sono spente con il ritrovamento dei due corpi.
A raccontarci di quanto accaduto Marco Latino, genero delle due vittime.
“Sono arrivato ad Amatrice ieri verso le 14:00. Faccio il vigilante e la notte del terremoto ero sveglio per lavoro. Appena ho sentito la prima scossa ho provato a contattare i miei suoceri, che si trovavano ad Amatrice ma non rispondevano, così come nessun altro parente in quel paese. Appena terminato il turno con mia moglie siamo partiti. Ad Amatrice abbiamo rintracciato gli zii, ma dei miei suoceri nessuna traccia. Loro avevano la casa sul viale principale, che ormai non esiste più: è solo macerie”.
Federico e Giuliana sono stati trovati sul letto: addosso a loro è caduto il secondo piano mentre dormivano e con il peso sono sprofondati nella cantina. Per trovarli ci sono voluti due giorni e tre squadre di soccorritori.
“Io sono ancora qui ad Amatrice – prosegue Marco – con mia moglie abbiamo appena fatto il riconoscimento dei miei suoceri: è stato bruttissimo”.
Amatrice, come racconta Marco, non c’è più: nelle foto si vede la casa dei coniugi Ascani, ma il resto del paese non è molto differente. Dolore e disperazione aleggiano nell’aria, mentre le speranze di trovare ancora qualcuno in vita si affievoliscono sempre di più.