Connettiti con noi

Cronaca

Tre bimbi morti annegati trovati in spiaggia: sospetti sulla mamma

Pubblicato

il

Bimbi morti a New York

Tre bimbi morti annegati, trovati sul lungomare di Riegelmann Boardwak. Questa è la scena terribile che si sono trovati di fronte gli agenti di Polizia di New York: i corpi di Zachary (7 anni), Liliana (4 anni) e Oliver, appena tre mesi, erano lì, in spiaggia. Ormai senza vita. 

È stata la mamma a ucciderli? 

Tutto è partito da una chiamata arrivata nella notte da un parente, convinto che la madre potesse fare del male ai bambini. Da qui, quindi, la richiesta di aiuto e le ricerche della Polizia. La donna non era in casa, nessuno nel quartiere di Brooklyn, in quell’abitazione, ha risposto: tutto taceva. Lei, infatti, era al mare, sulla spiaggia di Coney Island ed è stata trovata, dopo più di un’ora, in stato ‘confusionale’ come ha riferito ai media locali Kenneth Corey, il capo della Polizia di New York. 

I corpi dei bimbi 

Poco dopo i poliziotti hanno trovato i corpi dei bimbi, all’altezza della 35esima strada, a circa 4 chilometri di distanza da dove era stata segnalata la presenza della donna. Per i bimbi, il più piccolo di 3 mesi, non c’era più nulla da fare: erano già morti, i loro cuoricini avevano smesso di battere. 

Per il momento, l’unica sospettata resta la mamma, lei che in passato avrebbe avuto disturbi psichiatrici. È stata lei ad ucciderli? La polizia continua a indagare e spera di rintracciare il colpevole il prima possibile. 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy