Connettiti con noi

Cronaca

VIOLENZA SESSUALE A TORVAIANICA, CONDANNATI I COLPEVOLI E DISTRUTTO IL TRIBUNALE

Pubblicato

il

20 arresti, sei feriti tra le forze dell’ordine, ingenti danni agli uffici giudiziari: questo il risultato di una notte di fuoco a Velletri, dove i parenti di 3 ragazzi di Torvaianica hanno assaltato il Tribunale per ribellarsi alla sentenza di condanna inflitta dai Giudici per una presunta violenza sessuale, uno stupro avvenuto il 5 aprile 2010 in via Germania, a Torvaianica, nei confronti di una ragazza rumena all’epoca minorenne, che aveva immediatamente denunciato l’accaduto, ma che non era stata inizialmente creduta. I ragazzi si giustificarono dichiarando che la giovane era consenziente. Ieri sera, in attesa della sentenza – si era ormai giunti all’udienza finale – nei confronti di Emiliano e Nicolas Pasimovich , fratelli gemelli di 20 anni, nati in Argentina ma naturalizzati italiani, e di Maurizio Sorrentino, 21 anni, nato a Torre Annunziata, nell’aria si sentiva già che sarebbe potuto succedere qualcosa di brutto: all’entrata del Tribunale c’erano infatti almeno una cinquantina di parenti dei ragazzi, che vivono tutti e tre a Torvaianica. Dall’altra parte, pronti ad evitare il peggio, gli agenti delle Forze dell’ordine.  Ed il peggio è arrivato poco dopo le 21:00, ora in cui si è diffusa la notizia della condanna dei tre giovani ad 8 anni e sei mesi di reclusione: i parenti e gli amici dei tre imputati, giudicando la pena troppo severa, dopo aver sfondato la vetrina del portone principale del Tribunale e devastato ogni mobile e suppellettile che trovavano sulla loro strada, hanno assediato l’aula del processo, situata al primo piano. Lì hanno letteralmente assalito i Magistrati, che si sono messi in salvo chiudendosi nell’aula. Gli otto carabinieri in servizio sul piano hanno potuto fare poco contro la violenza inaudita che si è scatenata in pochi minuti: vetrine distrutte, il portone d’ingresso del Tribunale e i contenitori dei rifiuti usati come armi improprie. Solo grazie all’intervento degli altri agenti, un centinaio in tutto, chiamati dai Comuni vicini, si è riusciti a fermare scene allucinanti. I Magistrati presenti sono riusciti a lasciare il Tribunale scortati dai militari senza riportare ferite. Gli aiuti alle forze dell’ordine sono arrivati dalle caserme dei Carabinieri e della Polizia dei Castelli, di Colleferro, Palestrina, Albano e Roma. I tafferugli sono durati circa un’ora, al termine della quale le forze dell’ordine hanno arrestato 20 persone con l’accusa di minacce ai giudici, danneggiamento, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Tra loro i genitori di Emiliano e Nicolas Pasimovich e il padre di Maurizio Sorrentino: 8 donne e 12 uomini, tutti portati nella caserma dei carabinieri di Velletri per le procedure di identificazione, quasi tutti residenti a Pomezia e Torvaianica. Tre carabinieri e tre poliziotti, rimasti leggermente feriti, sono stati portati al pronto soccorso dell’ospedale “Colombo”, dove sono stati medicati e poi dimessi. I tre ragazzi, molto noti in zona, sono stati tutti condannati per violenza di gruppo, anche se come vero violentatore è stato riconosciuto il giovane italiano.

14 Comments

14 Comments

  1. romolo

    22 Novembre 2011 - 15:06 at 15:06

    prima pensano che vedere romanzo criminale sia un esempio di vita, poi violentano, e poi non accettano la condanna…….ma che buttassero la chiave e marcissero in galera questi delinquenti, ci siamo stufati di genete come voi andate a lavorare invece di violentare…..ps spero che li dentro qualcuno violenti voi….così da avere solo la metà degli incubi che sta avendo la ragazza violentata……e poi i parenti che fanno non accettano la condanna??’ ma magari violentano le vostre sorelle o figlie così poi riuscirete a capire cosa si prova!

    • "...

      26 Novembre 2011 - 19:46 at 19:46

      EGgia finalmente giustizia e stata fatta dopo tutto quel terrore Che ho passato spero Che ora Li dentro riflettino! Io ancora Al giorno d’oggi ho gli incubi! Ma adesso devo pensare alla Mia vita.

    • Maurizio

      27 Novembre 2011 - 14:27 at 14:27

      Nessuno ha intenzione di violentare nessuno! In un mio post descrivevo che lo sbaglio e confondere la causa con l’effetto. Be’ questo e’ un effetto. Del resto tutti noi abbiamo avuto 20 anni e a parte le faccie da culo , al suo tempo ne abbiamo fatte di cotte e di crude. Del resto i violentatori veri, alla fine uccidono le loro vittime, e’ gente malata e sicuramente da prendere provvedimenti seri. Ma nel momento in cui le strade sono piene di prostitute e possiamo dire tramquillamente rumene e lo stato non fa’ nulla ( chi tace acconsente) , i giovani vedono con questo la liberta’ di fare quel che gli dice la testa! (quel che dico vale anche per le italiane, del resto io ho una figlia.) Una ragazza nel pieno della adolescenza, pensa di essere libera di mettersi in mostra , non con fini di prostituzione ma col fine adolescenziale di farsi conoscere e conoscere altra gente. A questo punto chi vuol capire capisce, in un paese della ambiguita’ voluta , chi paga e’ sempre il povero adolescente che gia’ si trova spaurito in un mondo forse troppo grande per lui!\nLa madre che dice alla figlia “Dove vai cosi’ vestita!2 non e’ retorica!\nCome avete capito ho comprensione sia per chi ha subito che provocato violenza, ma per i magistrati ho solamente ribbrezzo in quanto essendo gente laureata hanno studiato tutti questi anni e non hanno capito nulla specialmente verso ragazzi di 20 anni e hanno difeso con la sentenza la loro ignoranza e la loro immaturita’!\nEliminate l’ambiguita’ e istituite le case chiuse e d’ incanto gli effetti spariranno d’incanto!\n

    • Ghattoboyzzz

      9 Dicembre 2011 - 21:19 at 21:19

      http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/vellteri-aula-distrutta-tutti-liberi-entro-natale-1045114/\n\nse non sapete le cose non parlate, la villeggiatura non è stata delle peggiori, e oltre a accusare 3 ragazzi INNOCENTI ne hanno arrestati altri 20 che non facevano altro che piangere e disperarsi. \nPosso solo assicurarti che se violentassero mia sorella o mia figlia l ultima cosa che farei, sarebbe scappare al mio paese e chiedere un risarcimento danni pari a 60.000€. e se fossi io la violentata/o non starei al mio paese a fare la cubista e a ballare mezza nuda/o in una discoteca, dopo neanche un anno dall avvenimento del fatto. quindi caro Romolo chiudi la bocca e non parlare di cose che non ti riguardano, o se lo fai almeno prima informati sui fatti e non leggere 4 cavolate che scrivono sui giornali. Saluti

      • rambo

        10 Dicembre 2011 - 14:52 at 14:52

        vuoi  dire  che  la  ragazza  e  mitomane,  si  einventato  tutto,.. a  che  scopo.

    • Mark

      10 Dicembre 2011 - 10:58 at 10:58

      REFERTO MEDICO NEGATIVO…SEMPLICE VISITA GINECOLOGICA …UNA PURA INVENZIONE PER CHIEDERE 60.000 EURO E VIVERE IN ROMANIA FELICE E CONTENTA .ORA LAVORI MEZZA NUDA NEI NIGHT IN ROMANIA…PROPRIO COME FAREBBE UNA RAGAZZA DOPO UN VERO STUPRO VERO? FAI SHIFO E NON SAI  IL MALE CHE HAI FATTO ….LA VERITA’VERRA’FUORI PRIMA O POI….E DOPO LE PORTE DEL CARCERE SI APRIRANNO PER TE ….PER FALSA TESTIMONIANZA!!!! MITOMANE E BUGIARDA..A TORVAIANICA TI CONOSCONO TUTTI!!! 

      • Ospite

        11 Dicembre 2011 - 21:46 at 21:46

        ma questo gruppo non dovrebbe essere moderato? certe affermazioni sono inammissibili! Al momento la verità processuale è ben altra. e dopo il casino al tribunale i difensori di questi giovani eroi dovrebbero avere il buon senso di tacere!

        • Josythebest

          13 Dicembre 2011 - 14:22 at 14:22

          ma perchè non taci tu ke non sai assolutamente niente?!forse la ragazza è matta?vuole solo i soldi!!!tanto non faremo smettere di parlare di noi aspettiamo l’appello e poi parlate ignoranti!

        • Josythebest

          13 Dicembre 2011 - 14:22 at 14:22

          ma perchè non taci tu ke non sai assolutamente niente?!forse la ragazza è matta?vuole solo i soldi!!!tanto non faremo smettere di parlare di noi aspettiamo l’appello e poi parlate ignoranti!

  2. Mark

    16 Dicembre 2011 - 02:53 at 02:53

    http://www.facebook.com/photo.php?fbid=10150470651822376&set=o.48166220529&type=1&theater\n\nECCO LA RAGAZZA INNOCENTE CHE DICE DI ESSERE STATA VIOLENTATA!!

  3. Lella E

    16 Dicembre 2011 - 18:08 at 18:08

    Che schifo…stai a rovinando la vita a 3 ragazze e la loro famiglia che non centrano niente….ma non preoccuparti la ruota gira x tutti se nn è oggi è domani

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy