Home News Cronaca Debito di droga non pagato: 33enne colpito alla testa e ridotto in...

Debito di droga non pagato: 33enne colpito alla testa e ridotto in fin di vita a Rocca di Papa

Violenta aggressione nella notte tra il 27 e 28 gennaio scorso a Rocca di Papa. Un 33enne del posto, di professione macellaio, con alcuni precedenti, è stato ridotto praticamente in fin di vita dopo esser stato colpito alla testa in Via di Frascati. Immediato è stato il trasporto in ospedale: l’uomo, in codice rosso, è stato portato prima all’ospedale di Frascati e poi a Roma, al Policlinico Umberto I. Al momento il 33enne si trova in coma e le sue condizioni restano molto critiche.

Rocca di Papa: indagini lampo, arrestato l’aggressore

Contestualmente sono partite le indagini da parte dei Carabinieri di Rocca di Papa e della Compagnia di Frascati le quali, praticamente in poche ore, hanno permesso di risalire all’autore dell’aggressione. Si tratta di un 29enne, anch’egli del posto. 

L’aggressore, che non era in casa, è stato rintracciato a Rocca di Papa e arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Nella sua abitazione sono stati rinvenuti 30gr di marijuana il che, in attesa di ulteriori sviluppi, fa presupporre che vi sia un legame con l’aggressione, forse un debito non pagato. Le indagini per far luce sull’accaduto sono comunque in corso. Il 29enne fermato dai Carabinieri è stato quindi tradotto presso il carcere di Velletri.