Home News Fitness Come mantenersi in forma pulendo casa

Come mantenersi in forma pulendo casa

Trovare il tempo per andare in palestra può essere complicato, visto che non sempre si riescono a ricavare momenti liberi tra lavoro, casa e famiglia. Non tutti sanno che una valida alternativa per consumare calorie sono i lavori domestici, che possono trasformarsi in un momento di fitness, dedicato alla cura non solo della casa, ma anche di sé stessi.

Ovviamente, perché siano utili a questo scopo, bisogna prestare attenzione al tipo di movimento da realizzare.

 

Facciamo qualche esempio: per raccogliere gli oggetti lasciati sul pavimento o per pulire negli angoli grazie ad uno spolverino o ad un aspirapolvere portatile pratico e maneggevole, abbassarsi flettendo le ginocchia e cercando di mantenere la schiena più dritta possibile, può essere paragonato agli esercizi di squat.

 

Muoversi poi da un punto all’altro della casa, rende possibile fare degli affondi in posizione eretta, portando avanti una gamba e piegando l’altra fino a che il ginocchio non arrivi quasi al pavimento, cercando di realizzare un lungo passo. Attenzione, perché il ginocchio della gamba frontale non deve superare la punta del piede. È necessario cercare di mantenere la posizione qualche secondo.

Per rinforzare braccia e spalle la pulizia di finestre e doccia risulta molto utile. È necessario pulire i vetri delle finestre e le pareti della doccia realizzando dei movimenti rotatori molto ampi e alternare questo esercizio con qualche peso, magari usando il secchio dell’acqua. Attenzione a non scivolare e a non piegare la schiena, per evitare di farsi male cadendo o eseguendo movimenti non corretti.

 

Anche lavare i piatti è un buon esercizio: mantenendo una la schiena in posizione corretta, può fortificare i muscoli delle braccia, alternando la mano che tiene la spugna e tenendo le gambe leggermente divaricate. Lavorando così 15 minuti al giorno, si possono bruciare quasi 600 calorie in una settimana, che possono essere di più, mantenendo gli addominali contratti durante il lavoro.

 

Il giardinaggio oltre a essere un’attività riabilitativa, può anche aiutare a mantenersi in forma. Chi vuole liberare il giardino da foglie morte, rametti ed erba tagliata, può sfruttare il rastrello per esercitare schiena, fianchi, braccia, addominali e spalle. Il segreto sta nel cercare di collocare il rastrello il più lontano possibile, e avvicinare ciò che si è raccolto verso l’esterno di uno dei piedi, alternando prima verso destra e poi verso sinistra. In questo modo, al lavoro di braccia e spalle si aggiungerà un moto rotatorio, perfetto per eliminare i cuscinetti sui fianchi e far lavorare gli addominali.

 

Benché stirare sia uno dei lavori domestici più odiati, si può cercare di trasformarlo in un esercizio benefico: mantenendo l’asse da stiro all’altezza adeguata, in modo da non inarcare la schiena, cercare di effettuare movimenti ampi con le braccia e, quando possibile, accompagnarli con un movimento ondeggiante dei fianchi, spostando il peso da una gamba all’altra in modo fluido, in modo da rafforzare anche l’interno coscia.

 

Quello che non dovrà mai mancare è il divertimento, quindi accompagna le pulizie con una musica piacevole, che può risultare utile anche per mantenere un buon ritmo di allenamento. Inoltre, per fare le faccende domestiche bruciando calorie si può anche pensare di trasformare le pulizie in un gioco per tutta la famiglia, dove il vincitore sarà colui o colei che per primo riuscirà a mettere a posto o a ripulire la stanza che gli è stata assegnata. Si tratta di un modo divertente per restare in forma, oltre che per educare i più piccoli a partecipare alla normale gestione della casa.