Connettiti con noi

News

I macchinari indispensabili per un centro estetico

Pubblicato

il

Centri Estetici

Regni di relax e gratificazione, i centri estetici sono considerati sotto questa luce anche grazie al modo in cui le cabine vengono realizzate, nel tentativo di offrire ai clienti un ambiente confortevole in cui rigenerarsi per qualche ora. Il detto ‘anche l’occhio vuole la sua parte’ è più che mai valido in un contesto in cui l’estetica viene messa al centro, quindi l’attenzione verso la scelta dell’arredo è un aspetto che non può non essere considerato nella realizzazione di un centro estetico. Anche se è importante sottolineare che l’immagine non è tutto: l’arredo, i macchinari e gli accessori selezionati dovranno essere funzionali al raggiungimento di un unico risultato, ovvero il benessere del cliente. Coniugando questi aspetti, il centro estetico riuscirà a trasmettere un senso di tranquillità a chi entrerà in salone, regalandogli un servizio di alta qualità, complice la presenza di strutture e macchinari all’avanguardia.

I must-have di un centro estetico

Negli ultimi anni i centri estetici hanno iniziato a specializzarsi sempre più, mettendo a disposizione della clientela servizi specifici e innovativi. Va da sé che seguendo un simile sviluppo, l’attrezzatura di un centro estetico necessita di essere ampliata in maniera considerevole con tutti gli ultimi modelli presenti sul mercato. Prima di arrivare a questo punto però, un estetista deve partire dalle basi e possedere gli strumenti per eseguire i trattamenti tradizionali come depilazione, pulizia del viso e massaggi. Come elemento essenziale, al primo posto c’è il lettino, fondamentale per lo svolgimento di tantissimi trattamenti. Per realizzare al meglio la sua funzione dev’essere innanzitutto certificato e realizzato con materiali di qualità, robusti e resistenti. Per garantire completo comfort al cliente e facilitare il lavoro del professionista, il lettino deve essere regolabile in maniera manuale o elettrica. A questa funzione possono esserne aggiunte altre come il materasso riscaldato, la cromoterapia o l’aromaterapia. Avere uno scalda lettino, in particolare nella stagione invernale, potrà far guadagnare molti punti al salone, considerato che molto spesso durante i trattamenti i clienti sono obbligati a togliersi parte dei vestiti che indossano. Non solo: il calore, in alcune circostanze, può aumentare l’efficacia dei trattamenti. Per agevolare il lavoro dell’estetista indispensabili il carrello, meglio se dotato di ruote per agevolarne lo spostamento da una cabina all’altra, su cui andranno tutti gli strumenti da lavoro, e lo sgabello.

Strumenti e minuteria professionale

Entrando più nel tecnicismo, per trattamenti che richiedono estrema precisione come manicure, pedicure e nail art serve una lampada professionale, meglio se con lente di ingrandimento, per ottenere risultati soddisfacenti. Quale tipologia prediligere dipende molto dal trattamento effettuato, ma anche dalla collocazione che si vorrà dare allo strumento, nonché alla possibilità o meno di poter accendere manualmente la luce durante le operazioni. Nel caso di centri più grandi e specializzati, sempre restando in tema, una zona potrebbe essere adibita a solarium, pertanto dovranno esserci lampade solari pensate per chi vuole abbronzarsi, indipendentemente dalla stagione.
Tra i trattamenti più richiesti in un centro estetico c’è la pulizia del viso: senza un vaporizzatore però risulterebbe impossibile farla, dato che dopo la detersione della pelle e l’applicazione di un tonico rinfrescante, l’irrorazione del vapore caldo è un passaggio essenziale per procedere con la pulizia manuale e il peeling. Altro trattamento super gettonato è la ceretta, che può essere eseguita a caldo servendosi di un apposito strumento elettrico in cui scaldare la cera, oppure con un epilatore laser, macchinario a infrarossi che elimina il pelo alla radice e ne impedisce, dopo una serie di sedute, la successiva crescita. In entrambi i casi i macchinari dovranno seguire precise norme e controlli.
Per lavorare in maniera corretta un professionista non ha bisogno solo di attrezzature, ma anche dei giusti accessori definiti minuteria, da tenere sempre a portata di mano come lamette, pinzette per sopracciglia, oli essenziali, fanghi, creme, smalti e molto altro.

Mobili di un centro estetico

Fanno parte dell’arredamento del centro estetico anche i mobili, i quali contribuiscono a fornire a coloro che varcano la soglia del salone una precisa idea di cosa aspettarsi. Questi, insieme a tutti gli altri elementi che compongono gli arredamenti dei centri estetici, vengono valutati con attenzione dalla clientela, insieme ad altri aspetti come la professionalità e la cortesia del personale, oltre che i prezzi dei trattamenti, che devono risultare coerenti ed equilibrati rispetto ai trattamenti offerti.
Tendenzialmente in un centro estetico si cercano di prediligere materiali naturali, capaci di trasmettere sensazioni di tranquillità grazie al rimando diretto alla natura, e i colori neutri: le tonalità troppo sgargianti rischiano di stancare e non favoriscono il relax. Focus importante, oltre che alle cabine, dovrà essere dato alla reception, primo spazio con cui il cliente si approccia il quale deve suggerire, attraverso la scelta dell’arredo e la sua disposizione, cosa aspettarsi. Se c’è abbastanza spazio, nella reception è possibile creare una sala d’attesa, predisponendo poltroncine accoglienti e un coffee table per ospitare le riviste.

La reception può essere considerata una vetrina in tutti i sensi perché è qui che i prodotti vengono esposti, in apposite mensole o vetrinette per renderli immediatamente visibili al cliente.

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com