Home Cultura I Parchi Letterari: Ostia, Pico e Latina scelte come sedi

I Parchi Letterari: Ostia, Pico e Latina scelte come sedi

Ostia scelta come sede laziale della IV Giornata Europea de “I Parchi Letterari”, una convention culturale di livello internazionale che toccherà diverse regioni italiane e alcune città norvegesi.

L’evento legato a questa manifestazione si svolgerà sul litorale domenica 21 ottobre, presso il Parco Letterario Pasolini di Ostia. Alle ore 11 verrà infatti presentata l’iniziativa “Arte e poesie per Pasolini“, una manifestazione dove si leggeranno delle poesie legate al famoso scrittore e regista italiano. La lettura delle poesie sarà a cura di Ugo Innamorati, Maurizio Montanari e Marisa Novelli.

Letture che accompagneranno la mostra di pitture del Maestro Mario Rosati, artista molto legato a Pier Paolo Pasolini e che per lui costruì il monumento in suo onore all’interno del Parco Letterario Pasolini.

Un’iniziativa importante coadiuvata dall’aiuto del gruppo della Centro Habitat Mediterraneo Lipu Ostia Litorale, che gestisce e protegge l’oasi naturale su cui sorge il parco.

Questo posto da che fu territorio di abbandono e morte, ora pone un interessante evento in un palcoscenico molto suggestivo: tutto avverrà a pochi passi dal mare e all’ombra della Tor San Michele, un bene architettonico e artistico di inestimabile valore per Ostia. 

Nel Lazio la IV Giornata de I Parchi Letterari toccherà anche le città di Frosinone e Latina, con suggestivi eventi a tema. 

A Frosinone la manifestazione toccherà il Comune di Pico, che ospiterà il 21 ottobre alle ore 16 la “Passeggiata nel Paese del P“. Qui si effettuerà una visita guidata per i vicoli di Pico, dove per le strade sarà possibile leggere targhe o vedere filmati riguardanti le opere di Tommaso Landolfi: ai ragazzi verrà data la possibilità di leggere anche il “Principe Infelice“.

A Latina la manifestazione toccherà il Giardino di Ninfa, che per l’occasione aprirà in via del tutto straordinaria. L’evento denominato “Il Giardino di Ninfa. Da Ferdinand Gregorovius a Giorgio Bassani“, si preannuncia molto suggestivo. In punti ben visibili del parco verranno posizionati degli attori, che prenderanno il posto delle tradizionali guide: gli artisti reciteranno brani o poesie che sono nate proprio ispirandosi all’atmosfera della Ninfa.