Home News In Norvegia le aziende di pompe funebri sono in crisi: “Pochi morti,...

    In Norvegia le aziende di pompe funebri sono in crisi: “Pochi morti, le misure anti-covid hanno bloccato altri virus”

    Aziende di pompe funebri in crisi: "Persone anziane che in circostanze normali sarebbero decedute sono invece ancora vive"

    Aziende di pompe funebri in crisi a causa della mortalità in calo, lo riporta HuffingtonPost.it. A causa del basso tasso di mortalità, in questo periodo numerose attività di pompe funebri hanno dovuto richiedere aiuti allo Stato per poter sopravvivere: “Persone anziane che in circostanze normali sarebbero decedute sono invece ancora vive” si legge in un virgolettato riportato dal quotidiano online. Le misure anti contagio introdotte in Norvegia sembrano aver ridotto drasticamente la diffusione del Covid-19 e di altri virus, riducendo il numero di decessi nel paese.

    “A quanto pare le misure imposte per contrastare il Covid-19 sono state efficaci anche su altri virus” ha dichiarato alla Afp Erik Lande, leader nel settore in Norvegia. Stando ai dati, dopo l’introduzione delle misure anti-covid in Norvegia il numero di funerali gestiti dall’azienda Lande è passato da una media di 30 al mese a meno di 10 ed in nessun caso si è trattato di morti per Coronavirus.