Home News Cronaca Incendio deposito Humana a Pomezia: danni ingenti, ecco i particolari

Incendio deposito Humana a Pomezia: danni ingenti, ecco i particolari

L’incendio doloso dei mezzi di HUMANA è un attacco criminale alla cittadinanza romana.  HUMANA People to People Italia svolge il servizio di raccolta abiti usati nel Comune di Roma

Incendio deposito Humana a Pomezia

Incendio deposito Humana a Pomezia. Ecco i particolari di quanto accaduto. Attorno alle 20.00 di ieri, martedì 22 gennaio 2019, nel parcheggio di Pomezia (RM) riservato agli automezzi di HUMANA People to People Italia è avvenuto un attacco incendiario. L’obiettivo dei criminali era la flotta di veicoli che l’organizzazione umanitaria utilizza per lo svolgimento del servizio di raccolta e trasporto degli abiti usati nella città di Roma. Tre automezzi sono stati completamente distrutti, altri due hanno subito danneggiamenti e i rimanenti tre sono rimasti intatti poiché probabilmente disturbati dal sopraggiungere di alcune persone i colpevoli si sono dati alla fuga.

Due inneschi sono stati rinvenuti all’interno dei furgoni non incendiati, a riprova della matrice dolosa dell’accaduto. Tagli sarebbero stati trovati nella recinzione del deposito in Via Pontina Vecchia. A coordinare le indagini sono i Carabinieri della Compagnia di Pomezia.

Incendio deposito Humana a Pomezia: parla la società

«HUMANA è da anni in prima linea con proposte e azioni concrete che affermano la cultura della legalità e della trasparenza nel settore degli abiti usati. Un lavoro instancabile che non può far piacere a chi lucra illegalmente sulla buona fede dei cittadini», ha dichiarato Karin Bolin, presidente diHUMANA People to PeopleItalia.

«La prima vera vittima morale di questo attacco criminale – prosegue Bolin – è la cittadinanza romana che, dopo anni di sospensione del servizio in seguito alle vicende di Mafia Capitale, finalmente usufruisce di un servizio di raccolta abiti frutto di una gara trasparente che ha dato il via a un percorso di pulizia della filiera che non deve essere interrotto». «HUMANA –  ha concluso Bolin – «presenterà un esposto alla competente autorità giudiziaria e si affida alla giustizia e alle forze dell’ordine nella speranza che i responsabili dell’attacco e le reti alle quali fanno riferimento vengano finalmente neutralizzati». HUMANA si sta comunque adoperando per garantire continuità allo svolgimento del servizio di raccolta indumenti. Vicinanza alla società è stata espressa dal Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà e dalla Conau.