Connettiti con noi

News

Influenza 2021, boom di casi durante questa stagione: sintomi, come distinguerla dal Covid e come curarla

Pubblicato

il

Influenza 2021, boom di casi durante questa stagione: sintomi, come distinguerla dal Covid e come curarla

Influenza 2021, boom di casi durante questa stagione. Non solo Covid. Come ogni anno l’influenza “normale” o stagionale inizia a diffondersi ma, considerando il perdurare della pandemia, ai primi sintomi potrebbero scattare subito ansia e preoccupazione. Ma come fare a distinguere le due malattie? 

Influenza 2021, perché sono attesi più casi

Quest’anno i contagi dovuti all’influenza di tipo tradizionale potrebbero tornare a crescere. Secondo un articolo pubblicato sulla rivista scientifica Nature ciò potrebbe essere la diretta conseguenza del progressivo allentamento delle limitazioni adottate contro il Covid-19. Tra queste, distanziamento, riapertura di scuole e attività lavorative, luoghi di grande assembramento, uso della mascherina e così via.

I sintomi del Covid e dell’influenza: come distinguerli?

Il vero problema è che i sintomi del Covid-19 e dell’influenza, specie inzialmente, sono quasi impossibili da distinguere. Chi viene colpito dal COVID-19 può avere una sintomatologia che varia sulla base della gravità della malattia. Febbre, tosse, mal di gola, debolezza, affaticamento e dolore muscolare, sono tra quelli più comuni. I casi più gravi possono presentare invece polmonite, sindrome da distress respiratorio acuto e altre complicazioni, tutte potenzialmente mortali. Altri sintomi sono la perdita improvvisa dell’olfatto (anosmia) o diminuzione dell’olfatto (iposmia), perdita del gusto (ageusia) o alterazione del gusto (disgeusia) sono stati riconosciuti come sintomi di COVID-19. Altri sintomi meno specifici possono includere cefalea, brividi, mialgia, astenia, vomito e/o diarrea.

Vaccino anti Covid e contro l’influenza: “Ok a farli insieme”

Tenuto conto delle attuali indicazioni espresse dalle principali autorità di Sanità Pubblica internazionali e relativi Comitati Consultivi e dei dati preliminari relativi alla co-somministrazione di vaccini anti-SARS-CoV-2/COVID-19 con vaccini antinfluenzali, sarà possibile programmare la somministrazione dei due vaccini, anti-influenzale e anti-SARS-Cov-2, nella medesima seduta vaccinale.

A causa del permanere della situazione pandemica COVID-19, il Ministero della Salute raccomanda la vaccinazione anche nella fascia di età 6 mesi – 6 anni, allo scopo di ridurre la circolazione del virus influenzale fra gli adulti e gli anziani. Inoltre, al fine di facilitare la diagnosi differenziale nelle fasce di età a maggiore rischio di malattia grave, la vaccinazione antinfluenzale è fortemente raccomandata e può essere offerta gratuitamente nella fascia d’età 60-64 anni

La vaccinazione è, inoltre, fortemente raccomandata per gli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie, che operano a contatto con i pazienti, e per gli anziani istituzionalizzati in strutture residenziali o di lungodegenza.

 

 


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it