Connettiti con noi

Comunicati stampa

Jessica Cortini, è romana la ‘Miglior Protagonista’ al Premio Internazionale di Montecatini

Pubblicato

il

Jessica Cortini, l‘attrice romana vince il Premio Internazionale di ‘Miglior Protagonista’ per il cortometraggio “Una tela piena di colori” al Montecatini International Short Film Festival.

Jessica Cortini, da Centocelle a Emma Dante

Volto dolce e spregiudicato che accoglie due occhi color smeraldo, Jessica Cortini, fresca di cerimonia presso il  Montecatini International Short Film Festival per “Una tela piena di colori”, prodotto da Tiziana Zamperi. l’attrice romana ha all’attivo già una nomination al Festival di Barcellona e un riconoscimento vinto a Los Angeles per il film “Afterlife people” (2019) di Fabrizio Borni.
 
Nata e cresciuta nel quartiere romano di Centocelle in una famiglia in cui l’arte era ed è nel dna del papà musicista e della sorella cantante, attualmente sta lavorando al suo prossimo film che la vede tra i protagonisti di una commedia thriller girata tra la Tuscia Viterbese e Roma.
Jessica Cortini
 
‘Ricordo ancora quando mio padre e mia sorella mi hanno portato a vedere il mio primo concerto: Peter Gabriel, a Capannelle. Avevo dieci anni. Ricordo tutto di quell’evento come però ricordo anche la sensazione di non sentirmi appartenente ad esso, di sentire che la mia strada era un’altra. Il primo ricordo che ho della recitazione è legato proprio alla mia infanzia, al teatrino di burattini che volevo ostinatamente andare a vedere ogni domenica mattina al Gianicolo. 

Jessica, una passione per il cinema

Proprio lì, in quel mondo così affascinante, vivo e colorato, sapevo che non mi sarei mai persa. Questa certezza mi ha sempre accompagnata, sia nella mia carriera universitaria di mediatrice linguistica, sia nella mia carriera di attrice.
 
Gli anni di studio e formazione all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’Amico sono stati complessi e meravigliosi, così come le prime esperienze lavorative, suggellate dalla tournée con Emma Dante.

Il sogno di Hollywood

Sono cresciuta a pop corn e dvd sul divano di casa mia vedendo film che non avrei potuto condividere con le mie coetanee, ma andavo pazza per il bianco e nero. L’amore per la recitazione è cresciuto ancora di più sul set del mio primo film “Quelli del dopo” e del corto “Una tela piena di colori”, grazie ai quali sono riuscita a mettermi in gioco, ad esprimere ciò che sentivo e che potevo dimostrare.
 
Ho fatto tante cose nella vita, mi sono barcamenata tra tanti lavori per proseguire i miei studi che pagavo facendo le pulizie in un condominio o lavorando ai call center. Ci sono stati momenti complessi e difficili in cui ho pensato di lasciare tutto. Allo stesso tempo però il desiderio di realizzare questo sogno di fare l’attrice era molto più forte di qualunque depressione. E allora studiavo di più, cercavo di migliorarmi, vedevo quello che facevano le grandi attrici italiane e straniere e provavo su me stessa le loro scene, le loro interpretazioni.
Jessica Cortini
 
Amo molto il cinema francese e ovviamente il nostro e sogno Hollywood. Ma sento che devo fare sempre di più. Dovevo uscire fuori dal mio guscio, ho combattuto la parte peggiore di me per fare uscire fuori la migliore, quella che vive, respira e sogna di un mondo fatto di set.’
 
 
 
 

Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it