Home News Cronaca Lei 63 anni, la studentessa appena 16. Prima le lusinghe, poi il...

Lei 63 anni, la studentessa appena 16. Prima le lusinghe, poi il sesso: in manette insegnante di Roma

I Carabinieri l’hanno raggiunta direttamente nella casa dove stava trascorrendo le vacanze nelle Marche e l’hanno tratta in arresto. Lei, insegnante di italiano in un Istituto superiore di Roma di 53 anni, è stata arrestata con l’accusa di “atti sessuali con minori“. Stando a quanto ricostruito dalle indagini avrebbe rivolto delle attenzioni, sempre più insistenti, ad una studentessa all’epoca dei fatti 16enne: Complimenti, lusinghe fino agli inviti al di fuori dell’orario scolastico e perfino la richiesta di trascorrere qualche giorno nella casa nelle Marche. Ed è proprio al ritorno da questo soggiorno che la giovane ha deciso di raccontare tutto ai genitori come riporta La Repubblica, dai messaggi ricevuti sul telefono agli atti sessuali compiuti dalla 53enne. Da qui è scattata la denuncia e l’avvio contestuale delle indagini. L’altro ieri l’epilogo: la donna è stata arrestata e posta agli arresti domiciliari. Anche il cellulare dell’insegnante è stato posto sotto sequestro per vedere se, oltre alla studentessa, ci possano essere state altre ‘vittime’ dell’insegnante.