Connettiti con noi

Cronaca

Malati gravi, ma negativi al Covid: la disperazione di chi non riesce a farsi curare perché non ha il Coronavirus

Pubblicato

il

L'ospedale e i pazienti giovani ricoverati per epatite acuta

Sembra esistere solo il Covid-19. Si parla di Coronavirus ovunque, come se la causa di ogni morte possa essere riconducibile solamente al virus. La pandemia ci ha assorbito, ha cambiato le nostre abitudini e ha reso ancora più fragile il sistema ospedaliero. E se a marzo le nostre strutture non erano pronte ad affrontare un’emergenza, ora molti ospedali sembrano essere presi d’assalto. E quello che preoccupa è l’aumento delle terapie intensive e la mancanza di posti letto. 

La verità è che non si muore solo di Covid-19. Continuano ad esistere anche tutte le altre malattie e gli italiani dovrebbero poter avere l’assistenza e tutte le cure necessarie.

Leggi anche: Muore in auto davanti all’ospedale tra le urla disperate della moglie e della sorella: ‘Fateci entrare!’

Ma ha dell’incredibile e lascia stupefatti la testimonianza di una signora raccolta dalla trasmissione di Rete 4 Quarta Repubblica

Io sto male. Perdo sangue dal retto in continuazione. La mia emoglobina, i valori si sono stradimezzati”. L.A è un medico e lunedì 12 ottobre, spiega il giornalista Francesco Fossa, si è recata al Pronto Soccorso dell’Ospedale Santo Spirito per una colonscopia e una gastroscopia. Ma i posti letto in ospedale mancano: “I posti letto non ci sono assolutamente, in pronto soccorso c’è di tutto. C’è un ragazzo con il pneumotorace che è una cosa grave”. E’ il 13 ottobre quando la donna viene portata in ambulanza alla Clinica Villa Pia, ma anche qui la risposta lascia sbalorditi: ‘Non possono fare nulla perché non possono trattare una paziente in fase acuta”. Mercoledì 14 ottobre la donna viene riportata al Santo Spirito e trascorre la notte in barella. “Io sto da lunedì qui, sono disperata. Dormiamo con tutto il portone del pronto soccorso aperto. Un freddo cane, non ci sono coperte. Non si passa neanche più fra una barella e l’altra. Da lunedì sono qua e non mi hanno fatto niente”. 

Il medico mi ha detto: non sai che c’è il Covid?” – spiega la madre della signora. “Allora ho pensato: chi ha il Covid viene curato, chi non ha il Covid lo abbandoniamo”

Quello che è certo è che il Governo continua – Dpcm dopo Dpcm – a prendere misure drastiche e rigide per arginare la diffusione del virus: cosa giusta se fatta con criterio, ma forse ci si dimentica che non esiste solo il Coronavirus. Per la politica, così come per alcuni ospedali, sembrerebbe esistere solo il Covid-19. Ogni giorno migliaia e migliaia di italiani devono combattere contro altre malattie. E ogni persona meriterebbe di essere assistita, non di certo abbandonata. 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy