Home News Mascherina in palestra? Tutte le regole per la riapertura dei centri sportivi...

Mascherina in palestra? Tutte le regole per la riapertura dei centri sportivi dal 25 maggio

Foto di repertorio

Il prossimo 25 maggio riapriranno palestre e centri sportivi. Tantissimi persone si stanno chiedendo quali regole occorrerà rispettare durante gli allenamenti e soprattutto se sarà necessario indossare la mascherina. In attesa della riapertura dei centri fitness, ecco le linee guida da rispettare per allenarsi in sicurezza durante la Fase 2 bis.

Per prima cosa evidenziamo che la mascherina non è obbligatoria durante gli allenamenti, tuttavia è necessario tenerla a disposizione per poterla indossare quando ci si sposta all’interno del centro sportivo. Gli istruttori delle palestre sono obbligati ad indossare la mascherina ogni volta che riducono la distanza di sicurezza con altre persone presenti. In ogni palestra e centro sportivo i clienti troveranno a disposizione dispenser con gel disinfettanti e dovranno obbligatoriamente igienizzare le mani all’ingresso e all’uscita del centro sportivo.

Leggi anche: Fase 2 bis Lazio: riaprono le palestre e le piscine

Palestre e centri sportivi: regole anti-Covid per allenarsi in sicurezza

Tutti i proprietari e gestori di centri sportivi sono inoltre invitati ad attivare sistemi di prenotazione per regolare gli ingressi, una soluzione necessaria al fine di evitare assembramenti. Oltre al gel igienizzante all’ingresso dei centri fitness potrebbe venir richiesto il controllo della temperatura corporea con termoscanner, un ulteriore strumento utile ad evitare l’ingresso di persone con sintomi di febbre.

Le palestre e centri sportivi sono tenuti a registrare le presenze all’interno della struttura per almeno 14 giorni, così da avere un elenco completo degli utenti che hanno usufruito dei servizi, necessario per eventuale tracciamento dei contagi da Coronavirus. Resta obbligatoria per tutti i clienti e personale dipendente di palestre e centri fitness mantenere la distanza di due metri e ridurre l’utilizzo di docce e spogliatoi.

Leggi anche: Coronavirus, Conte firma il nuovo DPCM: riaprono anche le palestre, ecco tutte le novità

Linee guida riapertura palestre dal 25 maggio 2020

Come riportato nelle regole del Governo pubblicate nel decreto della Fase 2 bis, infatti, il protocollo è molto rigido e va rispettato: docce e servizi igienici devono avere accesso contingentato, non si potrà usare il phon, asciugacapelli e asciugamani condivisi con altri clienti del centro. Ogni attrezzo sportivo dovrà essere disinfettato dopo ogni utilizzo, sono quindi richieste ai gestori frequenti pulizie e disinfezioni di macchine e attrezzi sportivi.

L’accesso alla sala pesi e corsi è consentita solo con abbigliamento sportivo e scarpe dedicate, tutti i vestiti ed effetti personali andranno riposti dentro la borsi o in appositi sacchetti forniti dal centro sportivo e riposti all’interno degli armadietti. Regole rigide anche per le lezioni di gruppo: vale sempre la regola di mantenere la distanza di due metri e l’invito a prenotare le varie attività in programma.