Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Metro A Roma a rischio chiusura a gennaio 2022? I treni hanno bisogno di revisione

Metro A di Roma a rischio chiusura già dai primi mesi del 2022 a causa della necessità di revisionare i treni: 20 su 33 hanno bisogno dei controlli

Pubblicato

il

policlinico

Metro Linea A di Roma a rischio chiusura per colpa della mancanza di treni. La maggior parte dei convogli, infatti – ben 20 su 33 – necessita di revisione nei prossimi mesi e questo, unito al fatto che al momento non ci sono treni sostitutivi, fa temere una chiusura della linea per diversi mesi. La necessità di revisione dei mezzi è emersa dall’ultimo controllo effettuato sui treni delle linee esterne e interne alla Capitale. I convogli, che necessitano della manutenzione per poter circolare, rischiano di andare in revisione senza che ci siano treni sostitutivi. Il lavoro di revisione dei mezzi, che sono appunto 20 su un parco di 33 treni in dotazione, dovrebbe partire dai primi mesi del 2022: questo significherebbe che già dall’inizio dell’anno ci potrebbero essere notevoli disagi sulla linea A, con problemi per pendolari lavoratori, studenti e turisti.

Per cercare di arginare i danni il neo assessore ai Trasporti Eugenio Patané è alla ricerca di soluzioni, che però al momento sembrano lontane, visto che per ogni convoglio servono addirittura ben cinque mesi per effettuare la revisione. Calcolando il numero dei treni, si calcola di circa 6 anni di disagi per i romani e i turisti che devono prendere la Metro A.

Metro A: anni di blocco per revisione treni

A causa della necessità di revisionare i 20 treni ormai datati, serviranno quindi 6 lunghi anni, durante i quali non ci sarà la possibilità di poter usufruire del servizio della Metro Linea A al completo. Anzi, al contrario, si rischia il blocco parziale o, in alcuni momenti, totale della linea. Quindi non bastano gli scioperi, i disservizi vari e le carenze strutturali, adesso anche questa tegola va a pesare sui trasporti dei romani. 

Una delle soluzioni possibili è prorogare la revisione di 10 mesi, quando la stagione turistica estiva sarà terminata. Al momento, infatti, non ci sono treni sostitutivi disponibili e non sarebbe pensabile bloccare la linea lasciando a piedi migliaia di persone, come accaduto con la linea Roma-Lido, quando proprio per revisionare i treni, ne restarono in funzione solo 3.

Metro Linea A Roma: blocco totale della circolazione

Se, nonostante la logica, non si dovesse rimandare, allora i tempi potrebbero essere molto brevi. Da quanto emerso dall’Assessorato ai Trasporti di Roma, a partire da gennaio 2022 ben venti carrozze rischiano di fermarsi in attesa di revisione. Resterebbero attive quindi solo tredici carrozze, se non si trova un’altra soluzione. 

Tredici treni sono troppo pochi per poter garantire il servizio sulla Linea A: bisognerà quindi decidere se e come effettuare la revisione dei 20 treni che ne hanno necessità. E proprio su questo punto vuole lavorare l’assessore Patané: capire quali siano i treni che davvero necessitino di revisione urgente e quali di semplice controllo di sicurezza, dal momento che sono comunque, nonostante gli anni, tenuti in ottime condizioni. Ma per poter rinviare la revisione occorre ottenere la proroga da parte del Ministero delle Infrastrutture.

 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy