Connettiti con noi

News

Montare un’antenna

Pubblicato

il

Montare un'antenna

Le antenne sono necessarie per vedere la televisione perché altrimenti non è possibile vedere alcun canale, ma è vero che spesso ritroviamo tanti problemi per la frequenza, la qualità del segnale, l0installazione e via dicendo.

Infatti ci sono molti rischi quando si monta questa struttura che è importantissima per vedere la televisione. Ci sono dei professionisti in grado di fare un buon lavoro, ma alle volte non gli si dà importanza perché si pensa che Montare un’antenna sia semplice. Cosa ci vuole a mettere quattro viti per sostenere il peso dell’antenna?

Su questo pensiero c’è il rischio di sbagliare e di non sintonizzare ottimamente l’antenna. Il risultato è quello di non prendere alcun canale oppure di prendere il segnale male. Tra l’altro le antenne devono venire montate ad altezze importanti e quindi c’è un fattore di rischio di caduta.

Prima di installare un’antenna è necessario capire a quale altezza di installare, fare il calcolo del filo necessario per arrivare al monitor televisivo e poi direzionare o puntare l’antenna nella direzione giusta.

I professionisti, cioè gli antennisti hanno dei dispositivi e attrezzature per recepire al meglio il segnale, oltre a dei nuovi programmi e software portatili che ottimizzano la recezione delle frequenze. Dunque con loro è sicuro che avrete la possibilità di avere una buona visione dei canali.

Il problema è la direzione

Il problema più serio e che spesso tende ad essere quello più difficile da risolvere in autonomia, senza avere alcuna competenza nel settore, è proprio quello della direzione. Un’antenna è costruita per riuscire a garantire un recupero delle frequenze, ma questo avviene solo quando essa è messa in grade di recepire interamente il giusto segnale.

Nel momento in cui si ha a che fare con una situazione che non permette di avere interamente le frequenze, semplicemente esso funziona male e di conseguenza si hanno dei pessimi canali che vengono poi visti in mal modo.

Un segreto che usano gli antennisti, per iniziare a direzionarsi, è quello di osservare le antenne dei vicini e capire dove sono puntate. Questo fa risparmiare tempo e se si è fortunati non si dovranno poi usare altre attrezzature. Solo che quando poi si vive in una zona isolata, non si hanno vicini a cui affidarsi dunque la situazione diventa più difficile.

Una volta che si riesce a trovare il punto giusto, il lavoro maggiore è stato fatto e di conseguenza non avrete poi altri problemi in futuro. Attenzione che alle volte il segnale e le frequenze cambiano e questo porta ad avere poi una pessima recezione dove si deve nuovamente puntare l’antenna.

Antenna, sai quale scegliere?

Non sempre si sa quale sia l’antenna adatta perché si punta a comprare quella più piccola che, nella nostra mente, offre le stesse qualità di una più grande. Se esistono diverse grandezze e diverse forme un motivo c’è. Infatti cerchiamo di valutare la tipologia adatta in base a quali sono le necessità della televisione e della distanza che esse devono ricoprire per riuscire ad ottimizzare il segnale al meglio e senza problemi.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy