Home News Cronaca Movida nella Capitale, chiusi 3 locali: troppi assembramenti, scattano le sanzioni

Movida nella Capitale, chiusi 3 locali: troppi assembramenti, scattano le sanzioni

Ponte Milvio, Trastevere, S. Lorenzo, Piazza Bologna, Campo De’ Fiori e rione Monti sono alcune delle località  dove le pattuglie della Polizia Locale di Roma Capitale hanno eseguito mirati accertamenti, anche in questo fine settimana, non solo per verificare il rispetto delle norme a tutela della salute pubblica, ma anche  quelle legate alla sicurezza stradale, con interventi  volti a reprimere condotte irregolari e pericolose su strada  e per contrastare fenomeni illegali legati  all’ abusivismo commerciale ed alla vendita e consumo di alcolici.

Ecco tutti gli interventi

A seguito dei controlli effettuati dagli agenti, tre esercizi pubblici sono stati chiusi nel territorio del I Municipio per  inosservanza  delle normative anticovid. In un locale nella zona di piazza Navona, gli operanti hanno sorpreso  persone che ballavano fianco a fianco, prive di mascherine.  Numerose le altre irregolarità amministrative emerse,  per un totale di sanzioni di oltre 4mila euro . Rinvenuti anche 28 kg gli alimenti privi di tracciabilità, che sono stati posti sotto sequestro. Al termine delle verifiche è stata inviata una segnalazione alla Asl per le carenti  condizioni igienico sanitarie riscontrate.  Ulteriori accertamenti sono tuttora in corso.
 
Causa mancato rispetto delle misure sul distanziamento sociale è scattata la chiusura di 5 giorni per un’attività  vicino Campo de’ Fiori ,  già diffidata nei mesi scorsi per assembramenti. Stessa sorte è toccata ad un’associazione culturale in zona Stazione Termini , dove si è registrata calca e dove veniva esercitata attività abusiva di somministrazione. Oltre alla sanzione di più di 5mila euro è stata inviata apposita segnalazione alla Asl,  perchè i locali  interrati erano privi di areazione, aspetto che acuiva la condizione di rischio. Durante la vigilanza  nell’area di Campo de’ Fiori è stato denunciato anche un cittadino italiano di 31 anni per essersi reso responsabile di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, oltreché di danneggiamento. 
 
Diffide  e sanzioni anche nei confronti di alcuni mini minimarket  per vendita  di alcool dopo il previsto.  Una decina invece i verbali agli avventori per consumo di bevande alcoliche fuori dall’orario consentito . 
 
Nel corso delle verifiche su strada si sono  registrate 1200 infrazioni alle norme sulla circolazione, di cui 121  per eccesso di velocità. 90 i veicoli rimossi per sosta ad intralcio.