Connettiti con noi

Cultura

Nico Maraja, ‘Ad olio’: un mondo fragile grande come un foglio

Pubblicato

il

Nico Maraja

Nico Maraja, il nuovo videoclip ‘Ad olio’, regia di Mattia Montesano. Un tuffo in un dipinto animato: stop motion ed effetti grafici danno vita ad un video onirico dove i riferimenti all’infanzia si mescolano a quelli del mondo adulto, con un approccio ispirato alle irriverenti animazioni dei Monty Phyton. 

‘Ad olio’, il nuovo videoclip di Nico Maraja

Il brano è “Ad olio” è tratto dall’ ultimo album “Imenotteri & cosmi” del cantautore Nico Maraja, uscito di recente. ‘Ad olio’ prende spunto dall’“Acquarello” di Toquinho che, in questo caso, diventa un quadro ad olio. Il mondo disegnato da Nico, però, maschera un sentire più tormentato e triste, fatto di fragilità, paure e ipocrisie.

Se il protagonista, inizialmente, si trova a dipingere un foglio grande come il mondo, alla fine si rende conto che in realtà il suo mondo è grande come un foglio.

Nico Maraja

Nico Maraja

Il videoclip di Mattia Montesano (già regista di “Io che amo mille cose” e “Priscilla”) è un esperimento coraggioso al quale hanno collaborato anche Giulia Maccacaro e lo stesso Nico Maraja.

Il brano è a cura di Nico Maraja – testo e musica, Voce, Pianoforte, Chitarra, Cori; alle chitarre Pier Panzeri; alla chitarra elettrica Alessio Baldi; il video ha alla regia, montaggio e color Mattia Montesano; disegni e animazioni a cura di Mattia Montesano, Giulia Maccacaro e Nico Maraja

Il nuovo videoclip di Maraja, musicista e cantautore italiano

https://youtu.be/LBhbgaqmVUo

Musicista e cantautore di origini venete e di nascita lecchese, vive a Roma. Le esperienze musicali ad ampio raggio (classica, reggae, jazz, rock, pop, gospel) convergono naturalmente nello stile compositivo che sviluppa e la passione per il teatro lo porta a numerose collaborazioni eterogenee, spesso motivo di incontro fra il mondo del teatro e la musica.

Fra le altre nel 2007 partecipa come autore e arrangiatore nel progetto “La Strada” (narrazione sonora sulla
proiezione del film di Fellini, presentato live presso l’Ambasciata Italiana, alla Famiglia Reale ad Amman-
Giordania).

Nel 2011 realizza uno spot per ENI (tributo a Don Giovanni – Mozart) con la cantante Priscilla Bei e la
pittrice e performer Cinzia Fiaschi. Nell’agosto 2014 partecipa ad “Una voce per il mediterraneo” promossa da Red Ronnie e Franco Battiato.

Numerose le produzioni teatrali a cui contribuisce come autore di musiche e musicista in scena fra cui
‘Shhh, non lo dire a nessuno’ (di Ludovica Bei, 2016), Roald Dahl, il Volo Gigante (di Alessandro Accettella e Nico Maraja, 2017), “A Capofitto” (di Stralunò Teatro e Marionette Accettella, 2020) e “Frizz e Taedius, sulle note della Costituzione” (di Teatro Mongiovino, 2021).

Nico Maraja, riconoscimenti

Tra i Premi e i riconoscimenti si classifica terzo al Festival degli Autori di Sanremo 2010, vince il “Premio Teatro Canzone” al Festival Musica Controcorrente 2011, Miglior Testo a Premio InCanto 2016, Migliore Interpretazione Cover Battisti al Premio Poggio Bustone 2016, Personalità Artistica al Premio Poggio Bustone 2016, Miglior Testo al Premio Daolio 2016, il Premio Roma Videoclip 2016 e il Premio Lusenstock nell’agosto 2021. Viene conferito delle targhe Targa d’Autore Controcorrente 2014 e Roma Videoclip Special Awards Sport e musica 2017 con il cortometraggio “Nico & le Cicloavventure”.

Nico Maraja

Pubblica gli album “Diana” (ByHeart Music) nel 2012 e ‘Astrautore’ (ByHeart Music) nel 2016,
numerosi singoli e videoclip, le colonne sonore “Il Volo Gigante” (Noteum, 2018) e “A Capofitto”
(Noteum, 2021) e I libri “Le Cicloavventure – digressioni e disavventure di un cantautore in bicicletta”
(Teka Edizioni 2018) e “Dell’amore e altre forature”(Ediciclo Editore 2020), narrazioni di due tour musicali in bicicletta.

Due chiacchiere con l’Autore

Nico, qual è stata l’urgenza di dare vita a quest’opera?

-La mia passione per la scrittura, trovare nuovi stimoli. ‘E’ stato scritto tutto’, allora riscriviamo i grandi classici. Volevo dare una nuova visione dello stesso concetto. così l’acquerello, diventa ‘Ad olio’. 

‘Nel blu diinto di blu’ diventa ‘In un dipinto blu’, ‘Maria’ di West Side Story’ diventa ‘Priscilla’. Trasportare i classici in una visione attuale è quindi il tema e lo scopo. Io amo il teatro, dunque per me il connubio con la musica è fondamentale. Non riesco ad immaginare l’uno senza l’altra. 

Nico, la promozione di questo lavoro come sta andando?

-La pandemia ha rallentato l’uscita ma stasera presso il locale romano ‘L’asino che vola’ ci sarà una promozione del video per ‘pochi intimi’. La vita deve continuare. è benzina e nutrimento per il mondo.

Che progetti ha per il futuro?

-In cantiere ci sono due racconti.

Vuole lasciare un augurio per i lettori?

Un auspicio è appunto quello di contribuire tutti alla vita, comunque stia andando. Aiutiamoci gli uni con gli altri, siamo una grande famiglia.

 

 


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it