Home News Politica ASILI, LA PROPOSTA DI ALBA ROSA

ASILI, LA PROPOSTA DI ALBA ROSA

Arriva con tempismo la dichiarazione di Alba Rosa sugli asili nido, portati alla ribalta dalla recente chiusura della struttura privata “Il Koala”, riaperta oggi grazie ad un’ordinanza sindacale. “Le donne lavoratrici spesse volte sono costrette a scegliere tra maternità e mantenimento del posto di lavoro per mancanza di strutture adeguate – ha affermato il candidato sindaco durante un incontro con un gruppo di giovani donne – Pomezia ha una popolazione giovane in continua crescita nella quale dobbiamo dedicare più attenzione alle donne e ai bambini”. “Come sindaco – ha proseguito l’esponente di SEL – mi attiverò affinché si reperiscano le risorse (Regione e Ministero) per la costruzione di due nuovi asili nido, strutture che verranno realizzate con i moderni parametri della bioedilizia e della compatibilità ambientale. Penso anche all’attivazione in accordo con alcune aziende medie del territorio, di nidi aziendali realizzabili con una sinergia pubblico privato. Anche il Comune di Pomezia, dove ormai vi è una forte rappresentanza femminile nel personale, potrebbe essere interessato dalla realizzazione di un nido aziendale”. Ma la proposta che potrebbe trovare maggiore riscontro tra le mamme e le donne in genere è quella di mini asili da gestire all’interno di case private sul modello del nord Europa. “Il Comune si occuperà anche di facilitare il percorso di chi vuole diventare “Tagesmutter” (mamme di giorno): l’apertura presso la propria abitazione, rispettando tutte le norme e i requisiti di legge, di micronidi che possano ospitare 4/5 bambini. In questo modo si creano nuove opportunità di lavoro per le “mamme di giorno” e si permette alle donne di tornare al lavoro tranquillamente dopo la Maternità”, ha concluso il candidato sindaco Alba Rosa.