Connettiti con noi

Ultime Notizie Politica

ASSUNZIONI: MANISCALCO CHIEDE L’INTERVENTO DELLA PROCURA

Pubblicato

il

VECCHIE ASSUNZIONI E NUOVI CONCORSI: IL CONSIGLIERE DI AN, ORA PDL, HA INVIATO UNA LETTERA A BRUNETTA E TREMONTI\n\nIn vista del consiglio comunale che si terrà quasi sicuramente venerdì pomeriggio e che vedrà all’ordine del giorno la proposta di modifica all’art. 4 del regolamento generale per la disciplina delle entrate comunali ed il regolamento per la disciplina delle definizioni agevolate dei carichi tributari in materia di ICI, TARSU, ICP, TOSAP, ma soprattutto in vista del parere che i Revisori dei Conti dovranno presentare prima che si possa approvare il Bilancio, il Consigliere di Alleanza Nazionale Antonio Maniscalco ha deciso di inviare anche al Ministro della Pubblica Amministrazione Brunetta ed al Ministro delle Finanze Tremonti, oltre che alla Procura presso la Corte dei Conti, la sua denuncia sull’aumento spropositato delle spese relative ai dipendenti comunali, dovute al relativo – ma secondo Maniscalco non giustificato – aumento del personale, soprattutto a tempo determinato. “Voglio segnalare – si legge in apertura della lettera, datata 24 Giugno – alcune problematiche inerenti la gestione del Bilancio ed in particolare i suoi equilibri, da parte dell’attuale Amministrazione che, dal 2006 ad oggi, attraverso precise scelte politico-amministrative, ha messo in pericolo, a mio avviso, la stabilità economica del Comune di Pomezia, in netta controtendenza rispetto alle direttive di efficienza, efficacia ed economicità dell’azione amministrativa che provengono dal Governo nel contenimento della spesa pubblica. Nonostante i moniti ricevuti dalla Corte dei Conti e dal Collegio dei Revisori dei Conti del Comune di Pomezia, meglio specificati sui verbali prot. n. 30358, n. 30367 del 13/04/2010 e sul Parere dell’Organo di Revisione alla proposta di Bilancio per l’esercizio 2010 prot. n. 33906 del 24/04/2010 che si allegano in copia, con i quali il Collegio evidenzia una preoccupante situazione finanziaria dell’Ente, si è continuato e si continua ad eseguire assunzioni di personale a tempo determinato, a tempo indeterminato, a progetto e staff richiamando norme, sempre a mio avviso, quantomeno discutibili che hanno fatto aumentare la spesa pubblica nel 2009 di circa 6 milioni di Euro/anno e nel 2010 di altri 2 milioni di Euro/anno, rispetto ai costi del 2005”. Il consigliere allega quindi le tabelle riassuntive, con dati forniti direttamente dalla gestione risorse umane del Comune, dalla Pomezia Servizi e dal Consorzio Universitario, dai quali si evincono gli aumenti di personale e di costi. “Quanto sopra, aggiunto ad un aumento sconsiderato di incarichi vari di consulenza, incarichi professionali vari, patrocini onerosi per manifestazioni pubbliche etc., aumentati a dismisura in questi ultimi anni, mette ancor di più in pericolo la stabilità contabile del Comune di Pomezia. Preso ulteriormente atto che, nei giorni scorsi nonostante tutto, la Giunta comunale ha deciso di procedere con nuovi concorsi per l’assunzione di personale per un numero totale di altre 205 figure professionali varie – conclude l’esponente di Forza Italia – chiedo di intervenire al più presto inviando presso l’Amministrazione Comunale di Pomezia una Commissione d’Indagine per accertare la legittimità di tutti gli Atti contabili eseguiti da codesto Ente Locale”. Il sospetto di Maniscalco è che i concorsi siano una manovra che possa agevolare la campagna elettorale per la tornata del prossimo anno ed invita gli Enti superiori ad effettuare le dovute verifiche.

5 Comments

5 Comments

  1. bruno

    24 Giugno 2010 - 21:07 at 21:07

    non sapevo che Maniscalco era un cosigliere di F.I.,credo che sia errato perchè a me sembra che fosse di A.N. è solo per precisione, grazie,

    • Direttore

      24 Giugno 2010 - 22:32 at 22:32

      Hai ragione, chiedo scusa e aggiorno l’articolo. E’ che l’ho scritto di notte…

  2. Pomezia legale

    30 Giugno 2010 - 08:16 at 08:16

    Da un sacco che gira la storia della raccolta di firme per il Ministero della Funzione Pubblica con la richiesta di intervento, ma nulla si muove. In città girano incontrollate voci di denunce e di sequestri di documenti. O la questione delle assunzioni clientelari è una balla, o le denunce sono sbandierate sui giornali ma non vengono presentate, o negli uffici preposti nessuno muove nulla e gli organi romani (vds parlamentari) non fanno nulla per verificare la questione (scarso collegamento della politica locale?).\nCome al solito in Italia, grazie alla velocissima ed efficace macchina giudiziaria nulla ci è dato, se non il continuo e generalizzato sospetto.\nAbbiamo già visto concludersi il precedente grande processo pometino con una bella prescrizione che non ci ha lasciato nient’altro che dubbi pesantissimi e nessuna risposta, anzi il comune ha pagato centinaia di migliaia di euro di spese legali a consiglieri dell’epoca e perfino a chi era marito di consigliere ed era finito nell’inchiesta.\nIl tutto dopo aver speso ingenti risorse in intercettazioni ambientali e telefoniche, pedinamenti, consulenti ecc ecc.\nIn questo caso sarebbe bello se dopo aver sentito di denunce e sequestri, potessimo sapere se l’indagine si chiude con un’archiviazione perché i nostri amministratori hanno operato correttamente, o con un rinvio a giudizio in tempi tali da consentire in tempo utile lo svolgimento del processo.\nProcure battete un colpo! Archiviazione o rinvio?

  3. cittadino incazzato

    20 Luglio 2010 - 15:47 at 15:47

    per pomezia legale…\ntutto quello che leggi contro l’attuale sindaco e la maggioranza………… sono tutte cavolate,

  4. il falco

    20 Luglio 2010 - 16:08 at 16:08

    cittadino inc forse ignora il passato di Pomezia.. si informi di più

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy