Home Ultime Notizie CONSIGLIO, ULTIMA PARTE: APPROVATA LA VARIANTE AL PRG

CONSIGLIO, ULTIMA PARTE: APPROVATA LA VARIANTE AL PRG

Poche righe, perché purtroppo fino a quell’ora, visto che è stato deciso di fare tutta una tirata, non eravamo presenti –  come noi, giustamente, non c’erano più neanche tutti quei cittadini che poi la mattina si alzano per andare a lavorare – ma vogliamo lo stesso dare la notizia: dopo un consiglio infinito, tra discussioni, stanchezza, liti e battibbecchi, l’assise consiliare ha accolto l’atto di indirizzo preliminare all’adozione della variante al piano regolatore generale. Questo non significa però che la variante sarà esecutiva, perché dovrà passare al vaglio della Conferenza dei Servizi di Provincia e Regione, per poi tornare in discussione in aula consiliare con le considerazioni fatte dall’ente superiore.\n\nSarà ora compito del sindaco predisporre gli atti per la convocazione della conferenza dei servizi tra Regione Provincia e Comune “necessario momento di confronto per verificare la fattibilità di un piano (oggi non più prg ma pugc ovvero piano urbanistico generale comunale) che dovrà comunque tornare in Consiglio per la fase della approvazione e delle osservazioni”.\n\nL’attesissimo punto è passato con l’approvazione di tre emendamenti correttivi, ottenendo il consenso di 19 consiglieri (quindi sia di maggioranza che di opposizione), 6 contrari e 2 astenuti. Gli astenuti sono stati Gianni Mugnaini e  Maria Rotonda Russo, mentre i contrari sono stati Angelo D’Avino, Mario Borgo Caratti, Francesco Boager, Luigi Celori, Romano Errico e Salfi. Sono usciti al momento della votazione Giorgio Puggioni, Antonio Maniscalco e Giampiero Savastano. Assente per tutta la giornata Gazzè (ma non è una novità). Tutti gli altri hanno ovviamente votato a favore. Facendo un po’ di conti, alla votazione finale erano presenti 27 persone, più 3 fuori dall’aula, record quasi mai raggiunto di giorno….