Home News Ultime Notizie Politica Dimissioni sindaco: Mesturini dice la sua

Dimissioni sindaco: Mesturini dice la sua

Il presidente del Consiglio Comunale di Pomezia Marco Mesturini, da molti indicato come causa scatenante (o capro espiatorio, dipende dai punti di vista…) dell’ultima crisi politica che ha portato addirittura alle dimissioni del Primo Cittadini, prende la parola e, attraverso un comunicato stampa, espone il suo pensiero. “Dopo l’ennesimo inqualificabile comportamento tenuto da alcuni Consiglieri Comunali di maggioranza nel corso dell’ultimo consiglio comunale – esordisce – è necessario avviare una serie riflessione soprattutto da parte di chi realmente ha creduto e crede ancora nella possibilità di dare alla nostra città un futuro migliore. De Fusco, prima del Consiglio Comunale, ha cercato ancora una volta di costruire una mediazione che salvasse la già usurata immagine data dai diversi Consiglieri Comunali nell’ultimo periodo. Purtroppo ancora una volta la mediazione è stata disattesa: c’è chi rispetta gli accordi chi invece tradisce senza remore, infischiandosene della parola data, anche solo pochi minuti prima, al Sindaco stesso”. Mesturini prosegue poi guardandosi indietro. “Questi sono stati anni di duro lavoro, portati avanti insieme al Sindaco e al Centro Sinistra esclusivamente per il bene della nostra città. I miei atti sono stati sempre non solo legittimi, ma guidati dall’idea che la politica e l’azione amministrativa debbano essere coerenti con i propri principi e che il “modus operandi” possa cambiare. Non è vero che l’unica strada è quella dell’accordo di basso livello, o meglio dell’inciucio, e soprattutto non è vero che siamo tutti uguali: c’è chi, come noi, ha il coraggio di tenere la “schiena dritta” e di non arrendersi”.\n\n“Il bene della città, dei nostri concittadini e del centro sinistra tutto – conclude Mesturini – ci impone di mettere a disposizione la nostra intelligenza, il nostro impegno, la nostra capacità, i nostri ruoli, superando personalismi e logiche di parte, al fine di portare a termine con successo l’Amministrazione De Fusco e ricandidare il Centro Sinistra alla guida della città”.