Home News Politica IL QUERCETO: E LA STRADA DOV’E’ FINITA?

IL QUERCETO: E LA STRADA DOV’E’ FINITA?

MANISCALCO ACCUSA L’AMMINISTRAZIONE PER  LA CONVENZIONE CON LA SOCIETA’ IMPREME\n\nI tempi previsti con molto ottimismo dalla maggioranza, che dichiarava di voler portare entro novembre tutti i punti riguardanti l’urbanistica in Consiglio Comunale, sembrano allungarsi inesorabilmente. Dopo la fumata nera della scorsa commissione consiliare, oggi è Antonio Maniscalco ad esprimere, mettendole per iscritto, le sue perplessità sulle modalità di gestione dei rapporti con le società costruttrici. In particolar modo, il consigliere punta il dito sull’impresa Impreme Sud di Mezzaroma, che ha realizzato gli oltre 160.000 metri cubi di edifici nella lottizzazione convenzionata P11 – (Il Querceto). “Voglio evidenziare, ancora una volta, l’incapacità di questa amministrazione che, in alternativa alla realizzazione di un Centro Sportivo Polivalente del valore di oltre 2,5 milioni di Euro, ha proposto all’impresa la costruzione di una Scuola Materna per 180 alunni del valore di 1,6 milioni di Euro, da consegnare subito all’amministrazione Comunale di Pomezia a vantaggio della collettività”, ha dichiarato Maniscalco, che si rivolge “anche gli abitanti del quartiere “Il Querceto” e a tutte quelle “mamme arrabbiate” che vi risiedono, che tanto hanno sperato nella costruzione di tale servizio pubblico importante per la collettività, ma che con molta probabilità non lo vedranno mai realizzato”.\n\n“Dopo tanti incontri tra le parti, tante chiacchiere e proclami fatti sui giornali sulle varie proposte di modifica alla convenzione da portare e poi poste anche all’attenzione del consiglio comunale, tali attese sono andate puntualmente in fumo”, ha continuato il consigliere di opposizione, che vuole anche “fare alcuni chiarimenti al fine di non dare adito ad equivoci e strumentalizzazioni di qualsiasi genere, precisando anche come sono andati i recenti fatti, in particolare da quando nell’agosto scorso è stata portata per la seconda volta all’attenzione del consiglio comunale la proposta di variante alla convenzione per l’approvazione della scuola materna, ritirata per dare mandato all’assessore all’urbanistica Flore di convocare nuovamente la soc. Impreme Sud e verificare la possibilità di realizzare anche una strada di collegamento tra il quartiere “Il Querceto” e la vicina Via Varrone, di circa 300 metri, così come richiesto dall’intero consiglio comunale, sindaco compreso”. Strada indispensabile per evitare l’ingorgo di traffico sulla rotatoria di Pratica di Mare, già enormemente appesantita dal passaggio di automezzi provenienti da e per Torvaianica.\n\nQuesto in virtù del fatto che, tra il valore dovuto dalla Impreme Sud per realizzare il Centro Sportivo Polivalente e la Scuola Materna c’era una differenza economica di circa 900 mila Euro a favore del privato. Ma, a quanto sostenuto da Maniscalco, “I delegati, l’assessore all’urbanistica Antonio Flore e il nuovo presidente della commissione consiliare Antonio Floris, nell’incontro avuto con il delegato della soc. Impreme Sud arch. Sardone, invece di parlare della possibilità di realizzazione della strada di collegamento, hanno affrontato un nuovo problema, come si evince testualmente nella nota di definizione della proposta di variante all’articolo 18, protocollo n. 75100 del 14/09/2010, dove, “dopo ampia discussione, le parti concordano sulla possibilità di formulare la seguente comune proposta: La costruzione della scuola così come da progetto presentato; In sostituzione del campo di calcio, una palestra polivalente da destinarsi a varie attività sportive (ad esempio pallacanestro, pallavolo ecc.)”, tutto ciò in netto contrasto con quanto stabilito e richiesto dal consiglio comunale”.\n\nA seguito dell’incontro, la Impreme Sud ha dichiarato: “Comunichiamo formalmente che in adempimento a quanto previsto dall’art. 18 della convenzione, proporremo un nuovo progetto per un Centro Sportivo Polivalente……”. “Questo – ha spiegato Maniscalco – significa la rinuncia della Impreme Sud alla costruzione la Scuola Materna, tanto propagandata dall’attuale amministrazione”.\n\nIl Consigliere si rivolge quindi al Sindaco, “affinché sia affrontata, recuperata e risolta al più presto la situazione, al fine di cercare di ottenere nuovamente un accordo par la costruzione della Scuola materna e della strada di collegamento”, ed al Presidente del Consiglio Comunale perché porti all’ordine del giorno del prossimo consiglio una Mozione per una discussione in Aula sulla vicenda.