Home News Politica LAVORO E SVILUPPO, LE PROPOSTE DI SEL

LAVORO E SVILUPPO, LE PROPOSTE DI SEL

Il 27 Aprile, in prossimità della Festa dei Lavoratori, si è svolto a Pomezia, un convegno organizzato dal circolo locale di Sinistra Ecologia Libertà intitolato “Lavoro e Sviluppo: difficoltà e prospettive del Polo di Pomezia”. Walter Bianco, coordinatore del circolo di Pomezia di SEL, nella sua relazione introduttiva, ha esposto ampiamente le luci e le ombre che caratterizzano la realtà locale, in cui la crisi occupazionale è l’effetto più doloroso di una crisi più complessiva del sistema produttivo ed economico della città, per uscire dalla quale occorre porre mano ad un piano complesso ed articolato su più livelli. Ha poi proseguito esponendo gli aspetti salienti delle proposte di SEL per il rilancio dell’economia e dell’occupazione a Pomezia. Sono poi intervenuti i segretari territoriali di CISL e CGIL, il segretario territoriale della FILT e la segretaria della CGIL Roma e Lazio, Tina Balì, i quali hanno posto l’accento sulla concretezza delle proposte di Sinistra Ecologia Libertà, fuori dal cliché della semplice denuncia di una situazione, di per sé sicuramente grave e bisognosa di un approccio non fumoso né generico. E’ stata poi la volta dell’Assessore al Lavoro della Provincia di Roma, Massimiliano Smeriglio, il quale ha esposto sinteticamente gli impegni concreti della Provincia, sotto il profilo degli interventi svolti a sostegno dell’occupazione e per la soluzione delle situazioni di crisi, e nella direzione di una concreta promozione del rilancio di Pomezia come polo produttivo e come realtà economica di primo piano nel Lazio. Ha concluso Alba Rosa, candidata a Sindaco di Pomezia, la quale ha evidenziato la necessità di promuovere una concertazione più serrata e concreta tra Comune, Provincia, Regione ed Associazioni di Categoria, per porre la questione del rilancio di Pomezia come priorità non solo per la realtà locale, ma per l’intero Paese, visto il ruolo primario di Pomezia nel tessuto produttivo nazionale. Alba Rosa ha poi incentrato l’attenzione anche sulla necessità di ripensare lo sviluppo economico del territorio pometino, sfruttando in senso positivo le ricchezze culturali, artistiche, turistiche locali, anche nel loro potenziale economico ed occupazionale. “L’attuazione concreta del diritto al lavoro” ha dichiarato Alba Rosa a margine della riunione, “è un obiettivo che l’Amministrazione Locale, pur nella consapevolezza dei limiti delle sue competenze, deve porsi come prioritaria. L’occasione della Festa del Primo Maggio deve essere un momento di riflessione e di proposta che sfugga alle strumentalizzazioni elettorali, cui purtroppo taluni hanno ceduto, per assumere impegni concreti e realizzabili, con l’obiettivo della crescita civile, economica e sociale della nostra comunità”.