Connettiti con noi

Ultime Notizie

PDL, SERAFINI RIBADISCE: IL COORDINATORE SONO IO

Pubblicato

il

PDL commissariato o no? Serafini dice di no, la parte che fa capo a Forza Italia sostiene di si, confermando l’azzeramento delle cariche comunali.\n\nIntanto arriva il comunicato del coordinatore, con titolo valido o no lo sapremo solo con il tempo, con il quale Serafini afferma di fare chiarezza sulla situazione attuale del PDL a Pomezia.\n\n“Ricordo innanzitutto – si legge nella nota – come l’approvazione in Consiglio Comunale del Bilancio di Previsione della Giunta De Fusco è avvenuta solo grazie all’apporto decisivo dei consiglieri Schiumarini, Cruciani, Ruffini e Valentini che, nella circostanza, affermavano di non riconoscere la dirigenza provinciale del partito e quindi le sue indicazioni. Il Coordinamento nominato il 23 Luglio è il risultato di consultazioni avvenute con rappresentanti del Partito a livello locale, provinciale e regionale, e con quei consiglieri che anche in Consiglio Comunale si sono dimostrati appartenenti al PdL. La notizia diffusa nei giorni passati relativa al commissariamento di questo coordinamento, è stata immediatamente smentita dal Coordinatore Provinciale del PdL Francesco Lollobrigida, che ha giustamente sottolineato come la nomina dell’on. Antoniozzi fosse contraria allo statuto del partito e quindi inesistente, e confermato la validità della mia nomina a coordinatore comunale; nella stessa circostanza, Lollobrigida ha indicato come priorità assoluta liberare il PdL da chi si approfitta di questo partito sostenendo, di fatto, la maggioranza di centro-sinistra, e quindi un chiarimento dei fatti accaduti nel corso dell’approvazione del bilancio.\n\nLa successiva presa di posizione del coordinatore regionale on. Piso, che ha classificato come sospesa la nomina di Antoniozzi, ha ribadito l’esigenza di mettersi subito al lavoro per sanzionare –come richiesto dal Coordinatore Provinciale Lollobrigida – i comportamenti inqualificabili tenuti dai quattro consiglieri. Con questi ultimi interventi, credo possa considerarsi conclusa la fase rissosa e poco chiara che ha visto purtroppo protagonista il PdL di Pomezia. Il nostro territorio, e le famiglie che ci vivono, hanno urgente bisogno di risposte concrete ai problemi che quotidianamente li affliggono: per questo motivo il Popolo della Libertà di Pomezia, attraverso il suo coordinatore, il coordinamento e i consiglieri che lo rappresentano, lavorerà insieme a tutte le persone volenterose che si renderanno disponibili per preparare un programma ed una squadra di amministratori che sappia, fin dall’anno prossimo, far riprendere il cammino a questa nostra Città ancora oggi mortificata da una classe politica non all’altezza”. Ma Serafini rincara la dose, confermando la sua posizione con “nuovi acquisti”. Comunica infatti che “Raimondo Piselli, giovane imprenditore pometino, già esponente e candidato alle elezioni comunali per Forza Italia a Pomezia, è entrato ufficialmente a far parte del coordinamento comunale del Popolo della Libertà. Con questa nomina, si vuole sicuramente confermare la volontà del nostro partito di creare una nuova classe dirigente, motivata e radicata nella vita sociale ed economica del nostro territorio”.\n\nMa cosa ne penseranno i 4 consiglieri comunali di Forza Italia di quanto detto e fatto da Serafini? Si attendono repliche, che non pensiamo possano essere indolori. La recente storia di Fini e Berlusconi insegna….\n\nPDL commissariato o no? Serafini dice di no, la parte che fa capo a Forza Italia sostiene di si, confermando l’azzeramento delle cariche comunali.\n\nIntanto arriva il comunicato del coordinatore, con titolo valido o no lo sapremo solo con il tempo, con il quale Serafini afferma di fare chiarezza sulla situazione attuale del PDL a Pomezia.\n\n“Ricordo innanzitutto – si legge nella nota – come l’approvazione in Consiglio Comunale del Bilancio di Previsione della Giunta De Fusco è avvenuta solo grazie all’apporto decisivo dei consiglieri Schiumarini, Cruciani, Ruffini e Valentini che, nella circostanza, affermavano di non riconoscere la dirigenza provinciale del partito e quindi le sue indicazioni. Il Coordinamento nominato il 23 Luglio è il risultato di consultazioni avvenute con rappresentanti del Partito a livello locale, provinciale e regionale, e con quei consiglieri che anche in Consiglio Comunale si sono dimostrati appartenenti al PdL. La notizia diffusa nei giorni passati relativa al commissariamento di questo coordinamento, è stata immediatamente smentita dal Coordinatore Provinciale del PdL Francesco Lollobrigida, che ha giustamente sottolineato come la nomina dell’on. Antoniozzi fosse contraria allo statuto del partito e quindi inesistente, e confermato la validità della mia nomina a coordinatore comunale; nella stessa circostanza, Lollobrigida ha indicato come priorità assoluta liberare il PdL da chi si approfitta di questo partito sostenendo, di fatto, la maggioranza di centro-sinistra, e quindi un chiarimento dei fatti accaduti nel corso dell’approvazione del bilancio.\n\nLa successiva presa di posizione del coordinatore regionale on. Piso, che ha classificato come sospesa la nomina di Antoniozzi, ha ribadito l’esigenza di mettersi subito al lavoro per sanzionare –come richiesto dal Coordinatore Provinciale Lollobrigida – i comportamenti inqualificabili tenuti dai quattro consiglieri. Con questi ultimi interventi, credo possa considerarsi conclusa la fase rissosa e poco chiara che ha visto purtroppo protagonista il PdL di Pomezia. Il nostro territorio, e le famiglie che ci vivono, hanno urgente bisogno di risposte concrete ai problemi che quotidianamente li affliggono: per questo motivo il Popolo della Libertà di Pomezia, attraverso il suo coordinatore, il coordinamento e i consiglieri che lo rappresentano, lavorerà insieme a tutte le persone volenterose che si renderanno disponibili per preparare un programma ed una squadra di amministratori che sappia, fin dall’anno prossimo, far riprendere il cammino a questa nostra Città ancora oggi mortificata da una classe politica non all’altezza”. Ma Serafini rincara la dose, confermando la sua posizione con “nuovi acquisti”. Comunica infatti che “Raimondo Piselli, giovane imprenditore pometino, già esponente e candidato alle elezioni comunali per Forza Italia a Pomezia, è entrato ufficialmente a far parte del coordinamento comunale del Popolo della Libertà. Con questa nomina, si vuole sicuramente confermare la volontà del nostro partito di creare una nuova classe dirigente, motivata e radicata nella vita sociale ed economica del nostro territorio”.\n\nMa cosa ne penseranno i 4 consiglieri comunali di Forza Italia di quanto detto e fatto da Serafini? Si attendono repliche, che non pensiamo possano essere indolori. La recente storia di Fini e Berlusconi insegna….\n

2 Comments

2 Comments

  1. marco

    2 Agosto 2010 - 14:02 at 14:02

    ultimissime notizie… Berlusconi scende in campo a Pomezia per risolvere i problemi del Partito dell’Amore, che sarà commissariato. Per il nuovo commissario è in pole position l’Orso Yoghi anche se l’Uomo Ragno e Paperino stanno cercando un loro spazio. Che bella alternativa che siete per il centro sinistra (e destra o chi ne vuole far parte tanto c’è spazione per tutti) di Pomezia

  2. Max

    2 Agosto 2010 - 15:16 at 15:16

    queste si che sono notizie,grazie per le informazioni marco!!!!!!!!!!!!!!!!

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy