Home News Politica POMEZIA, INDENNITA’ RIDOTTE A CONSIGLIERI, ASSESSORI E SINDACO

POMEZIA, INDENNITA’ RIDOTTE A CONSIGLIERI, ASSESSORI E SINDACO

La politica di Pomezia riduce i costi, grazie al Movimento 5 Stelle, che ha presentato un’interrogazione a cui è stata data risposta nel Consiglio Comunale Question Time che si è svolto ieri pomeriggio. “Dei costi della politica – ha spiegato Fabio Fucci, consigliere del M 5 Stelle – se ne parla tanto, ma finora i governi hanno fatto poco per ridurli. Il D.L. 78/2010 ha introdotto alcune misure per ridurre le spese del personale degli Enti Locali, comprese quelle prodotte dalla parte politica, ovvero consiglieri, assessori e sindaci. Il decreto, purtroppo, ha lasciato fuori da queste riduzioni il “grosso” delle spese come le retribuzioni dei parlamentari e dei consiglieri regionali, i vitalizi, le province e molto altro. Grazie alla nostra interrogazione abbiamo fatto emergere che il Comune di Pomezia non si era messo in regola secondo quanto previsto dalle citate disposizioni di legge”.

“E’ strano – ha proseguito Fucci – visto che in occasione di cambiamenti normativi di questa entità vengono diramate delle circolari per informare i destinatari dei provvedimenti. In conformità con la legge, a partire da Giugno 2012, sarà applicata la riduzione del 10% delle somme corrisposte ai consiglieri, assessori, Sindaco e Presidente del Consiglio a titolo di gettoni di presenza ed indennità di funzione. Inoltre, visto che la riduzione doveva essere esecutiva a partire dal 1 Gennaio 2011, saranno applicate decurtazioni per recuperare le somme indebitamente corrisposte fino a Maggio 2012”.