Home News Cronaca Pomezia, 1° Consiglio Comunale della nuova Amministrazione: il discorso del Sindaco Adriano...

Pomezia, 1° Consiglio Comunale della nuova Amministrazione: il discorso del Sindaco Adriano Zuccalà

CONDIVIDI

Si è appena concluso il primo Consiglio comunale della nuova Amministrazione di Pomezia. L’assise ha votato la consigliera comunale Stefania Padula nuovo Presidente del Consiglio. Vice Presidenti vicari Teodorico Minicucci per la maggioranza e Massimo Abbondanza per la minoranza.

Il Sindaco Adriano Zuccalà ha giurato sulla Costituzione italiana, ha presentato la Giunta comunale e ha esposto le linee programmatiche di governo.

“Voglio ringraziare i cittadini – ha dichiarato – che ci hanno dato la possibilità di continuare ad amministrare Pomezia anche per i prossimi 5 anni. Sono felice perché oggi siamo qui a testimoniare un messaggio importante: nella politica sono importanti i progetti, i programmi, i temi e la credibilità con cui questi vengono portati avanti. Il voto popolare ci ha confermato come prima forza politica della Città. Certo, un impegno dobbiamo prendercelo tutti: avvicinare sempre di più i cittadini alla politica, l’astensione al voto è forte e noi dobbiamo lavorare tutti insieme, al fianco delle persone, per portarle nuovamente ad esprimere la propria preferenza alle urne”.

“La politica deve essere sempre più di qualità e trovare la strada per raggiungere quello che deve essere l’obiettivo di ogni amministratore, vale a dire migliorare la qualità della vita delle persone. Rivolgo i miei complimenti a tutti i consiglieri eletti: siete seduti qui, oggi, per onorare la fiducia che i cittadini hanno espresso in voi con i voti di preferenza, fatelo sempre con il massimo rispetto dei ruoli e delle istituzioni. Studiate costantemente per portare nuove proposte all’interno di quest’aula. Nei primissimi giorni successivi alle elezioni ho visitato con grande piacere la maggioranza degli uffici comunali accompagnato dalla Giunta. Ai nostri dipendenti deve andare il più grande augurio di buon lavoro. La politica può e deve dare le linee di indirizzo, abbiamo il compito di programmare e creare una struttura e delle procedure solide che possano garantire servizi ottimali alla cittadinanza, ma sono loro il vero motore dell’Ente. Grazie al loro lavoro, gli indirizzi si tramutano in servizi che funzioneranno a prescindere dalla politica di turno. Questo è un concetto importante che dobbiamo sempre ricordare”.

“Cinque anni fa sono stato eletto nel Movimento 5 Stelle come consigliere, poi come presidente della commissione ambiente, poi presidente del consiglio, ed ora come Sindaco – ha concluso – In ogni fase della mia esperienza politica mi sono ispirato ad una celebre frase: “Sii tu stesso il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”. Perché una città migliore, una qualità della vita migliore, dipende principalmente da quello che facciamo noi in prima persona. Noi politici, che abbiamo l’onere e l’onore di rappresentare gli interessi di una comunità, abbiamo l’obbligo di dare l’esempio. Per questo mi rivolgo a tutti voi consiglieri, giunta e dipendenti comunali: lavoriamo tutti per il solo bene della nostra comunità, confrontandoci sui programmi e sulle idee per migliorare questa città”. Buon lavoro!”

Il Consiglio ha infine votato:

– Commissione elettorale comunale: membri effettivi i consiglieri Andrea Batistoni, Silvio Piumarta e Stefano Mengozzi; membri supplenti i consiglieri Alessandro Stazi, Stefano Alunno Mancini e Iolanda Mercuri.

– Commissione comunale per la formazione degli albi dei giudici popolari: i consiglieri Marco De Zanni ed Emanuela Pecchia.

CONDIVIDI
CONDIVIDI